Utente 471XXX
Salve.
Ho 25 anni e da due anni a questa parte i miei difetti visivi, miopico con astigmatismo ad entrambi gli occhi, si sono stabilizzati; per necessità lavorative sto pensando di sottopormi ad intervento per affrontare il problema, e ho già consultato l'oculista di fiducia, che nel darmi indicazioni, mi ha prospettato per il mio caso la possibilità di sottopormi a PRK o a FemtoLASIK.
Tuttavia ho dei dubbi:

1) In caso di necessità futura, sarà possibile sottoporsi a nuova operazione (qualunque sia la tecnica usata)? O vi è maggiore possibilità di farlo col PRK, come ho letto?

2) In entrambi i casi, come si snoda il percorso operatorio? In particolare sulle tempistiche e sul 'piano del dolore' (soffro di crisi vagali superata una certa soglia di quest'ultimo)?

3) Vi sono possibilità di un effetto inverso, cioè peggioramento della situazione?


In chiusura, faccio presenti i dati della prescrizione, qualora possano servire:

OCCHIO DESTRO OCCHIO SINISTRO
Sfera: - 4.75 Sfera: -4.75
Cilindro: -2 Cilindro: -1.50
Asse: 175 Asse: 160

(Soffro di blefarite con sintemi modesti e non persistenti)


Chiedo venia se mi sono dilungato.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
OCCHIO DESTRO OCCHIO SINISTRO
Sfera: - 4.75 Sfera: -4.75
Cilindro: -2 Cilindro: -1.50
Asse: 175 Asse: 160

con questi dati FEMTOLASIK
[#2] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, grazie per il suggerimento.

Può dirmi se poi vi sarà possibilità di rioperarsi, sperando che non si renda necessario?