Utente 161XXX
A dicembre subito dopo aver iniziato a curare l’asma bronchiale, mi sottopongo a prick test, da cui viene fuori allergia ad acari, graminacee, cani e gatti (ho un piccolo chihuahua in casa). La decisione di indagare viene da una forte rinite che non andava più via, ma soprattutto dalla perdita del gusto e olfatto! Con l’antistaminico e l’avamys il naso si libera ma per l’olfatto è il gusto...ahimè nulla! Mi preoccupo e vado da un otorinolaringoiatra che mi sottopone a rinolaringoscopia con fibre ottiche dalla quale emerge ipertrofia dei turbinati medi o superiori ( ora non ricordo) e mi sostituisce l’avamys con mometasone zentiva per 15 gg al mese per 3 mesi! Riacquisto olfatto e gusto e la mia vita riprende ad essere normale! Verso la fine del primo mese sono punto e a capo!
Ora sono al secondo mese e dopo 10 gg che lo riprendo continuo a non avere olfatto e gusto! O meglio alla sera e a volte pomeriggio sparisce per tornare la mattina!
Che significa questo? e che devo fare per riavere la normalità di sentire gli odori e di gustare ciò che mangio?! Così mi sembra di impazzire!! C’è qcs che si può fare?!! Dimenticavo: prendo ogni sera 1 cp di aerius
[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Se alla base del suo disturbo c'è la allergia respiratoria multipla proverei a intensificare la terapia antiallergica provando a cambiare l'antistaminico e ad aggiungere montelukast.
Nel caso non fosse sufficente questa terapia aggiungerei uno spray nasale a base di sodionedocromile e se non fosse sufficiente un cortisonico per uso topico.
Se il problema persistesse credo che possa essere utile sentire anche un neurologo.
L'ORL cosa dice di questa ricaduta?