Utente 829XXX
Gent.mi Dottori,

vorrei porre questo quesito.

Circa 10 giorni fa, ho cominciato ad avvertire un fastidio alla deglutizione sul lato destro, Possiedo tonsille cavernose, che spesso producono la classica sostanza maleodorante da tonsillite caseosa, e soffro di reflusso gastroesofageo con interessamento della laringe. Nel giro di due o tre giorni, il dolore e' aumentato sino ad essere fastidioso con ogni deglutizione. All'apice del fastidio, il dolore poteva essere provocato semplicemente appoggiando la mandibola sul dorso della mano. Il dolore si e' ridotto nel tempo, ed e' localizzato esattamente dove, su un buon atlante di splancnologia, dovrebbe trovarsi la tonsilla linguale. Se mi trovo a bere a sorsi pieni, sento qualcosa di doloroso "salire e scendere" , dolore che si riduce o scompare muovendo la testa su di un lato.

Al momento sto usando, sotto consiglio medico uno spray a base di benzidamina cloridrato.

Ritenete che stia facendo bene, oppure debba effettuare esami approfonditi?
[#1] dopo  
Dr. Francesco Caruso
20% attività
12% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Salve,

i sintomi che riferisce sono da verosimile irritazione, per cui da come la descrive non sembra nulla di pericoloso.

Il fatto che lei abbia una condizione infiammatoria cronica la predispone a questo tipo di disturbi.

Per esempio, mandare giù un cibo più caldo del solito, o più solido del solito, le potrebbe provocare micro lesioni che potrebbero sostenere l’irritazione ed il dolore che riferisce.

Io farei una dieta morbida e/o liquida, fredda o tiepida, senza sostanze acide (pomodori, agrumi, etc) o alcolici per una decina di giorni, astenendosi dal fumo di sigaretta qualora lei fumasse.

Alla persistenza dei sintomi per altri 10 giorni mi rivolgerei ad un otorinolaringoiatra.
[#2] dopo  
Utente 829XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio il dr Caruso per la risposta.

Vorrei approfittare dell'occasione per chiederle di un fastidio che, ritengo, si origini sempre dal disturbo di reflusso gastroesofageo. Esattamente da un anno, c'e' qualcosa , tra la laringe e la lingua, che fa stridire l'aria che emetto con forza. Me ne accorsi con uno starnuto, che non era piu' "pulito" ma faceva vibrare qualcosa nella laringe. Stessa sensazione/rumore la ottengo con una espirazione veloce e forzata. Perennemente, avverto anche il bisogno di schiarirmi la voce. Ho fatto una broncoscopia, rx polmonare, tac, visita stroboscopica delle corde vocali, ma non si vede nulla. Cosa potrebbe essere?