Utente 128XXX
Carissimi dottori, mio figlio ventitreenne, dopo uno scontro con un avversario durante un incontro di calcio disputato circa due settimane fa, ha subito un leggero colpo al testicolo sinistro. Solo tre giorni fa mi ha comunicato che da allora avvertiva dolore alla parte colpita.
Ha fatto un'ecografia e dal referto si legge la diagnosi in oggetto.
(Lieve ectasia del plesso pampiniforme sinistro).
In termini maccheronici che diavolo e'?
Quali potrebbero essere le conseguenze?
Che rimedi ci sono?

Vi ringrazio dell'attenzione e vi lascio gli auguri di una buona Pasqua per voi e per le vostre famiglie.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Si tratta di una dilatazione delle vene attraverso cui defluisce il sangue refluo dal testicolo (= varicocele), definita modesta dall'ecografista. Tale reperto va integrato da un ecocolordoppler, necessario per riconoscere eventuale presenza e entità di reflusso, condizione francamente patologica per la quale può essere utile eseguire ulteriore approfondimento (spermiogramma)in quanto messa in correlazione, anche se in termini non univocamente definiti, con condizione di subfertilità o infertilità. In questo caso si tratta verosimilmente di un reperto puramente occasionale e non correlabile all'evento traumatico. Ricambio auguri di buona Pasqua.
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività +28
0% attualità +0
8% socialità +8
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentiile Sig.ra, concordo con l'iter proposto dal Collega Dott. Piscitelli.
Il riscontro di questa dilatazione venosa è puramente casuale, con il trauma non ha nulla a che vedere. Le consiglio comunque di portare suo figlio a fare una visita Andrologica o Urologica in modo che segua correttamente quell'iter diagnostico con le relative decisioni terapeutiche se occorreranno.

Un cordiale saluto e ricambio gli auguri per una felice Pasqua

Dott. Benaglia
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività +28
0% attualità +0
16% socialità +16
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
dovreste indagare sulle cause del dolore.
L'ectasia delle vene del plesso pampiniforme, letteralmente "dilatazione delle vene", non vuol dire automaticamente varicocele. Perchè si parli di varicocele, occorre misurare questa dilatazione (deve essere di almeno 3 mm) e controllare la presenza o meno di "reflusso".
E' chiaro che il dolore è solo post-contusivo, ma questa è una mia deduzione logica, non una diagnosi.
Auguri affettuosi per tutto e per la prossima Pasqua.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività +28
0% attualità +0
16% socialità +16
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
quello descritto nell'ecografia è un riscontro puramente incidentale che non ha nulla a che vedere con il trauma
richiede un approfondimento con doppler e spermiogramma ma era un dato preesistente compatibile con un quadro di varicocele cioè dilatazione delle vene quadro molto diffuso tra i giovani