Utente 362XXX
Buon pomeriggio!

Io lavoro su due turni. Una settimana 6-14 alternata ad un'altra ma con orario 14-22...
C'è anche un turno notturno 22-6, ma i dipendenti che fanno la notte lavorano SEMPRE E SOLO di notte.

Dato che ho un ciclo di veglia sballato (a seconda del turno che devo affrontare, mi sveglio e mi addormento in orari ben differenti), e dato che sto cominciando a risentirne (sono costantemente stanco, cosa che prima di lavorare su turni non mi capitava mai), stavo pensando di chiedere ai titolari di lavorare di notte.

Il mio quesito è: se io lavorassi solo di notte, e se mantenessi inalterato il ciclo di veglia durante l'intera settimana (es. se dormissi dalle 13 alle 20, anche di sabato e di domenica, che sono i miei giorni liberi)...avrei più benefici a livello di salute rispetto ai classici turni alternati?


Naturalmente sono a conoscenza di possibili eventuali problemi pratici (es il sonno durante il pomeriggio potrebbe richiedere l'utilizzo di tappi per le orecchie, dato che la maggior parte della gente è sveglia e fa rumore), ma la mia domanda vuole prendere in considerazione solo la salute rapportata ad una veglia costante ma inusuale.

Vi ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
Lavorare sempre e solo di notte può essere accettato soltanto se l’alternativa dei turni a rotazione non è proprio tollerata.
L’inversione del ritmo sonno-veglia va certamente mantenuta anche sabato e domenica o comunque in tutte le giornate non lavorative ed è necessario ridurre l’esposizione alla luce indossando un paio di occhiali scuri al termine del turno quando si rientra a casa.
Detto questo, è possibile che la scelta del turno notturno permanente possa aiutarla per i suoi problemi del sonno ma non minimizza i numerosi danni alla salute (non sto qui ad elencarli) provocati dall’alterazione del ritmo circadiano a breve e lungo termine.
Mi corre l’obbligo infine di invitarla a riflettere, prima di decidere, sulle conseguenze che questa scelta potrà avere nei suoi rapporti sociali (vita di coppia, svago, sport, amicizie, ecc., ecc).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie di cuore per la sua risposta, molto esaustiva e chiarificatrice. Buon lavoro