Utente 491XXX
Buongiorno Dottori,
sono un ragazzo di 22 anni. Dall'età di 8 anni ho la colite ulcerosa, trattata con tutti i farmaci possibili ( anche i biologici ), mi hanno proposto un intervento di colectomia totale con j-pouch, adesso la colite è in fase acuta. Da questo dicembre, per la prima volta, ho avuto un dolore allucinante alla gamba sx , poi si è spostato a dx ed adesso di nuovo a sx, migliora un po in situazione di riposo e la sensazione di calore lenisce il dolore, ma anche alzarmi mi costa davvero molto con urla annesse . Ho fatto sia le rx sia rmn che risultano pulite, l'inverno passato ho avuto gonfiore alle articolazione delle mani tanto che non riuscivo a piegare le dita ed ho utilizzato crema cortisonica per via topica ed è passato (come detto da reumatologo) mi diagnosticò artrite enteropatica ( test hla b27 negativo), prendo del cortisone 10 mg per via orale per riuscire a sfiammare un po sia l'intestino che la gamba. La mia domanda è: con l'intervento questo dolore che ho tuttora dovrebbe svanire? o almeno diminuire? E ultima cosa: quante volte dovrei evacuare dopo che toglieranno la pouch, in seguito a ricanalizzazione?

Vi ringrazio di cuore e vi auguro buona giornata,

Roberto
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
1) il dolore articolare potrebbe diminuire (non posso darle certezze).

2) la pouch NON SI TOGLIE: costituisce un serbatoio di accumulo delle feci confezionato proprio per limitare il numero delle evacuazioni quotidiane!

3) quante evacuazioni? all'inizio saranno numerose. Con il tempo (qualche mese) si assisterà ad una riduzione progressiva.
Il numero esatto non glielo può dire nessuno, purtroppo.

Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
[#2] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Grazie mille dottore per la risposta!
Mi sono venute altre domande: il percorso di interventi è in tre step. Perchè non si fa subito la ricanalizzazione? i medici hanno parlato di detossificazione dei farmaci, se non sbaglio, cosa significa?
Un'altra cosa, per favore, quando evacuo mi sforzo molto (è oramai un'abitudine), dopo la ricanalizzazione a quanto ho capito non dovrò più farlo? se lo faccio cosa può succedere?

Vi ringrazio molto e Vi auguro una buona giornata,

Roberto
[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
1) per proteggere le suture dal passaggio di feci (i farmaci non c'entrano).
2) non ci sarà bisogno