Utente 128XXX
Buonasera,mi è recentemente venuta una forma di orticaria(dopo aver mangiato delle fragole)al volto,con edema nella regione intorno agli occhi e crosticine sul mento.Il dermatologo mi ha prescritto 2 compresse di Zirtec al giorno più una di Zitromax,la sera, questa per 3 giorni.Ciò che mi lascia perplessa è la scelta del gel Clindamicina,che usavo per l'acne e mi pare sia un antibiotico indicato solo per quel caso,anche se effettivamente placa molto il prurito.Avevo anche una pomata alla calendula,della Afomed, anch'essa con effetto lenitivo ma decisamente più blando.Inoltre debbo fare,la sera,impacchi con Euclorina.Volevo avere un vostro parere sulla efficacia,in questo caso,della Clindamicina e se non si possa considerare addirittura dannosa.Distinti saluti a tutti. Lara

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Cara Lara, bisogna sempre indagare come mai, un sintomo si manifesta all’improvviso, in maniera così acuta, l’uso indiscriminato di antibiotici e antistaminici, non risolve certamente il problema, anzi, lo accentua, gli antibiotici sterilizzano la flora intestinale, aggravando il problema allergico. Il nostro sistema immunitario è in equilibrio, ogni risposta avviene per ben precisi meccanismi, una alterazione di questi meccanismi, può portare ad una patologia ben più complessa. La persistenza di una infiammazione, subclinica, asintomatica, porta ad una alterata risposta dei linfociti Th1 e Th2. I primi rispondono per le infiammazioni, i secondi per le allergie, quindi una infiammazione che perdura da tanto tempo, altera questo rapporto in favore dei linfociti Th2, allergia. Per un meccanismo perverso, ogni volta che è presente una infiammazione, il sistema risponde con i Th2, allergia, (orticaria). Le fragole sono solo il momento occasionale, che scatena la risposta immunitaria alterata. Pertanto va cercata l’infiammazione originaria e chi la ha provocata, che nel caso specifico, vista la presenza di crosticine, può essere lo streptococco. Cercare gli allergeni non serve a niente, se ne aggiungerebbero tantissimi, ed ogni volta diversi, come le intolleranze. Si deve procedere, con esami strumentali idonei di medicina quantica, biologica e convenzionale ad individuare l’origine del problema. Saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio innanzitutto della risposta tempestiva,dato il periodo.Ha ragione,la terapia purtoppo è stata un fiasco e stanotte mi sono trovata costretta a chiamare il 118 perchè,altre all'aumento dello sfogo sul volto,si erano aggiunti anche conati di vomito e difficoltà a respirare.Mi hanno somministrato dell'Urbason+Zantac(credo fosse quello nella flebo)più Trimeton(puntura)e sono stata meglio,miglioramento del respiro e minore edema facciale.Mi hanno prescritto 2 cpr. di Bentelan la mattina e 2 di Zirtec la sera.Mi hanno assolutamente vietato di applicare la Clindamicina che,a loro giudizio,è stata la causa scatenante(in effetti,fragole a parte,non si spiega la presenza dello sfogo sul solo viso).Ora mi chiedo:posto che mi rivolgerò ad un altro dermatologo(penso di andare all'Idi),secondo lei quali analisi sarebbe opportuno facessi?La ringrazio molto dell'attenzione dedicatami e le faccio i miei migliori auguri di buona Pasqua!Lara
[#3] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Il problema risiede in quello che le ho accennato, sbilanciamento di risposta Th1/Th2, non nei prodotti o negli allergeni, va cercata la causa che ha determinato il tutto, dovrebbe trovare un medico che ragiona in questi termini, altrimenti cercheranno sempre e solo allergeni e non risolveranno mai il problema. Bisogna anche avere gli esami strumentali adatti per poter rilevare le alterazioni che hanno determinato la patologia. Esami strumentali di medicina quantica, biologica, Tomeex, analisi corporea, che unti, coordinano il ragionamneto diagnostico terapeutico, per riportare il sistema immunitario nelle condizioni fisiologiche.
SAluti
[#4] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
All'esauriente ed ineccepibile risposta del Collega Moschini, aggiungerei la necessità di "modulare" la risposta dell'istamina, come momento di ripristino del fisiologico ripristino del sistema GALT a livello dell'intestino tenue. A questo proposito suggerirei il seguente schema omotossicologico:
* ACIDUM CIS-ACONITUM INJEEL - 1 FIALA I GIORNI DISPARI
* HISTAMIN INJEEL FORTE - FIALA I GIORNI PARI
* TRANSFACTOR 22 - 1 CAPSULA AL DI PER 5 GIORNI LA SETTIMANA-
A presto.