Utente 961XXX
Salve,

Ringrazio anticipatamente tutti i Dott. che mi risponderanno. Ho 20 anni, e sul lavoro il 25 Novembre mi sono tagliato con un semplice cutter l'indice della mano sx, la ferita è stata molto profonda e mi sono tagliato il tendine estensore e la capsula muscolare. Il giorno dopo mi hanno operato, e prescritto uno steccaggio di 1 mese. Quando ho tolto la stecca, il chirurgo mi ha consigliato "mobilità con cautela" e alla richiesta: "Devo rivolgermi a un fisioterapista?" mi ha risposto che non c'e n'era bisogno.
Ho tolto la stecca il 28 Dicembre, ho provato per una decina di giorni a fare mobilità da solo.. apprezzando anche dei leggeri miglioramenti.L'altro ieri vengo a contatto con un fisiatra che mi dice che da solo non ce la farò mai ad riattivare la mobilità semi-completa del dito, e mi ha consigliato di andare da lui. Ho letto su internet, di altri casi, e anche in quei casi il chirurgo non aveva consigliato la fisioterapia nel post-operatorio ai pazienti.
Quello che mi chiedo io è: devo seguire il chirurgo e fare tutto da me piano piano, o devo affidarmi a un fisioterapista? altre domande: ho letto che il rischio più grave che fa parte delle eventuali complicanze, è che il tendine si rompa di nuovo: quante possibilità ci sono che ciò avvenga ? sono terrorizzato... è solo un dito... ma capisco che vivere senza l'indice di una mano è come avere una mano e mezza. Chiedo consigli e opinioni da parte vostra. Un ringraziamento anticipato a tutti coloro che mi risponderanno. Grazie

Luca.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Premetto che dare un giudizio sul caso specifico è impossibile perché per questo occorre visitare il paziente, oltre a sapere sede e tipo di lesione del tendine.
Diciamo allora in via generale che un tendine dopo 5-6 settimane dovrebbe essere guarito; per questo Le è stato consigliato di muovere con cautela, per arrivare alla guarigione completa senza sollecitazioni dannose. A questo punto non dovrebbero (ma il condizionale è d'obbligo dato che non La vedo) esserci problemi. Di solito non ci sono problemi di aderenze, come invece può accadere talvolta per i tendini flessori; essendo poi questi più forti degli estensori provvedono loro stessi a muovere i loro antagonisti. Io in genere non prescrivo fisioterapia a meno che non mi renda conto, a distanza, che ci sono problemi che rendano necessarie terapie specifiche. Il fatto che sia stata interessata la capsula può far prevedere una certa limitazione del movimento per fenomeni cicatriziali. Io proverei a continuare con la mobilizzazione in casa, cauta e progressiva, ancora per qualche giorno poi al prossimo controllo con l'ortopedico valuterei se occorre un ulteriore aiuto del fisiatra.
Ci faccia sapere
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 961XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio il Dott. Donati per la cortese e tempestiva risposta. Vorrei aggiungere che proprio ieri mi è venuta via la crosta sopra la ferita e si vede un puntino nero... mi hanno detto che potrebbe essere un punto di sutura interno, che è servito per cucire la capsula o addirittura il tendine. Devo preoccuparmi ? oppure svanirà da solo ? Altra domanda: la pallina per la mobilizzazione in casa potrebbe andare bene ? o da troppo sforzo ? chiedo scusa per questi quesiti, ma non mi è stato spiegato NIENTE di come dovrei esercitarmi... pallina ? movimento attivo in flessione e passivo in estensione ?
Grazie al dott. Donati per i consigli, che seguirò senza andare dal fisioterapista fino a prossimo controllo, e per eventuali altre risposte.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il puntino nero potrebbe essere o una "crosticina" un po' più profonda oppure, come dice Lei, un punto di sutura. Se si vede solo non c'è problema, se invece spunta all'esterno e toccandolo si sente come un pelo di barba, allora può essere necessario levarlo. Quindi se fra qualche giorno c'è ancora lo faccia vedere all'ortopedico che L'ha operata.
Per il movimento si attenga a quanto prescritto da chi L'ha operata: se la lesione era incompleta può andare più in fretta, se era completa usare più prudenza.
Cordiali saluti