Utente 962XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 37 anni, da sempre un soggetto ansioso ed ipocondriaco. Qualche volta durante le mie battute di caccia (percorro anche 10/12 km di terreno dislivellato), ho avvertito delle extrasistole che poi camminando sono passate. Da qualche giorno si è ripresentato il problema ed ho avuto exstrasistole ripetute tanto da farmi preoccupare non poco. Sono un funzionario pubblico molto impegnato e quindi stressato. All'interno della mia sede giudiziaria abbiamo un centro polifunzionale medico al quale mi sono rivolto per un controllo accurato. Mi hanno eseguito: ECG : RITMO SINUSALE, FC 97 BPM (ERO TESO) EMIBLOCCO ANTERIORE SINISTRO (DA SEMPRE) ESAME CLINICO E STRUMENTALE NEI LIMITI DELLA NORMA ECOCOLODOPPLER CARDIACO: VENTRICOLO SN DI NORMALI DIMENSIONI, CON NORMALI SPESSORI PARIETALI, CONTRATTILITA' GLOBALE E SEGMENTARIA NORMALE. ATRIO SX DI NORMALI DIMENSIONI. VALVOLA AORTICA TRICUSPIDE, NORMOMOBILE, CONTINENTE. VALVOLA MITRALE CON NORMALI ESCURSIONI DEI LEMBI. CONTINENTE SEZIONI DX NORMALI HOLTER CARDIACO 24 ORE: (QUI ARRIVA IL BELLO)....RITMO SINUSALE DI FREQUENZA CARDIACA MEDIA DI 85/MIN CON FISIOLOGICHE VARIAZIONI IN ROTAZIONI ALL'ATTIVITA' SEGNALATA ED AL RIPOSO. FC COMPRESA TRA 55 BPM DURANTE IL RIPOSO NOTTURNO E 152 BPM DURANTE LA SALITA DELLE SCALE IN CORSA. ASSENZA DI BESV 1457 BEV ISOLATI, MONOMORFI, NON PRECOCI, TALORA ORDINATI IN BREVI SEQUENZE TRIGEMINE CHE SCOMPAIONO CON L' INCREMENTO DELLA FREQUENZA CARDIACA. ASSENZA DI DISTURBI DELLA CONDUZIONE E DI ANOMALIE DELLA RIPOLARIZZAZIONE VENTRICLARE. ECG DA SFORZO MASSIMALE AL CICLOERGOMETRO: TEST DA SFORZO A CARATTERE MASSIMALE ( RAGGIUNTO IL 91% DELLA FC MASSIMA TEORICA X L'ETA') IN ASSENZA DI SINTOMATOLOGIA. SI SEGNALA ALL'ECG DI BASE IN ORTOSTATISMO, SCARSA PROGRESSIONE DELL'ONDA R NELLE PRECORDIALI. NORMALE ANDAMENTO DELLA FC E DELLA PA DURANTE PROVA ERGOMETRICA ED IL RECUPERO. ASSENZA DI ARITMIE. ASSENZA DI SIGNIFICATIVE ANOMALIE DELLA RIPOLARIZZAZIONE VENTRICOLARE. TEST NEGATIVO PER ISCHEMIA MIOCARDICA DA LAVORO UTILI CONTROLLI NEL TEMPO. Esami ematochimici negativi compresi quelli della tiroide. Negativa anche l'ecografia tiroidea. Alla luce di quanto sopra, mi dicono che non devo fare nessuna terapia, effettuate un ulteriore holter di controllo tra tre mesi. assumo tavor da 1 mg 3 volte al giorno. Ancora sento extrasistoli durante la giornata e per me, anche dopo ampie rassicurazioni sono motivo di ansia e di panico, oltre al fatto che le mie sono ventricolari e non sopraventricolari. Mi hanno detto di fare sport tipo cardiofitness ma ho timore. Cosa rischio? Potete darmi un consiglio magari rassicuratorio? Scusate la lungaggine Felice Bufacchi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig.re Bufacchi, ha effettuato un completo screening cardiologico cui forse l'unica mancanza è data da una valutazione degli ormoni tiroidei. In definitivale ampie rassicurazioni che le hanno date sono in perfetto accordo con gli esami strumentali effettuati, che evidenziano una normale attività cardiaca ad eccezione di un numero irrilevante di extrasistoli ventricolari, la cui benignità (in termini tecnici) è dimostrata dalla loro scomparso sotto sforzo come riferisce l'esame Holter da lei riportato. Allo stato pertanto, i suoi esami, considerato il fatto che lei stesso si definisce ansioso, risultano pressocchè nella norma.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,

la ringrazio per la tempestiva risposta rassicurante a me molto utile visto che sono decisamente un "ipocondriaco".
Volevo informarla che ho effettuato tutti gli esami ematochimici riferiti anche alla tiroide in particolare:

TSH 1,03 - FT3 3,63 - FT4 1,27 - TIREOGLOBULINA 13,65 - AB ANTI-TIREOGLOBULINA <10,00 - AB ANTI-PEROSSIDASI TIROIDEA 9,45.
Durante la prova da sforzo come ha potuto leggere nella mia richiesta erano assenti aritmie (immagino extrasistoli) Vero?
Quindi posso iscrivermi in palestra per fare un pò di cardiofitness?

PS...mentre che le scrivo sento delle extrasistoli, era un mese che non ne sentivo e da ieri mattina si sono ripresentate. Martedì 13 devo fare un esame importante di specializzazione all'università e mi da apprensione. Potrebbe essere questa la causa della ripresentazione?
Ho intenzione di farmi seguire da un neuro-psichiatra per risolvere i miei problemi di attacco di panico e di ansia.

Grazie ancora

Felice Bufacchi

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, è molto probabile che lo stress psicologico legato ad un determinato evento temporale (esame universitario) possano essere causa di un ipertono adrenergico che è causa dei suoi disturbi principali, in primisi l'ansia e le extrasistoli. Si aiuti anche con l'utilizzo di camomille e/o valeriane, non ecceda in caffeina e soprattutto si "distragga", in tal senso va benissimo l'attività sportiva.
Saluti