Utente 492XXX
Buongiorno,
a seguito di una visita oculistica di controllo mi è stato diagnosticato l'angolo stretto e in via preventiva prescritta l'iridotomia con YAG laser ad entrambi gli occhi. L'oculista non ha accennato a effetti collaterali dell'intervento, ma documentandomi un po' ho visto che esso può causare una disfotopsia (bagliori, aloni, riflessi) riferita come estremamente problematica: ne soffrono addirittura il 10% degli occhi che hanno subito iridotomia in zona superiore (ore 11-1) e invece il 3% di quelli con iridotomia in zona meridiana (ore 3-9).
Vi chiedo se questo effetto collaterale venga valutato dagli oculisti - anche considerato che il mio non ne ha fatto cenno, se ha senso orientarsi verso quelli che scelgono la zona meridiana (sempre che ce ne siano) e se ci sono modi per alleviare eventualmente quel disturbo, di cui si parla come molto invadente e disturbante.
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
se le hanno consigliato yag laser è bene farlo perchè rischia un attacco di glaucoma acuto.
per la realizzazione degli spot laser vanno valutati in sede quando eseguirà il laser perchè bisogna vedere le creste iridee, generalmente però viene eseguito nei settori superiori cosicchè restino coperti dalla palpebra superiore e non diano bagliori.
stia sereno, andrà tutto bene.
[#2] dopo  
Utente 492XXX

Iscritto dal 2018
Buongiorno,
grazie per la sua risposta. Sono perfettamente cosciente del rischio per il quale mi è stata consigliata l'iridotomia.

La mia domanda era però differente, e riguardava sia la considerazione degli oculisti - se c'è, appunto - circa la zona migliore per l'iridotomia (e la conoscenza degli studi che sembrano indicare come migliore la zona meridiana, e questo nonostante quella superiore venga completamente coperta dalla palpebra), sia la possibilità di alleviare/curare i bagliori post intervento, che a quanto riferito dai numerosi pazienti che ne vengono affetti, è un problema molto grave e disturbante.

Considerate che la mia serenità di paziente può giungere solo dall'essere informato il più precisamente possibile: il sottacere effetti collaterali o possibili problemi sortisce l'effetto opposto.

Grazie