Utente 962XXX
Salve,

sono un nuovo utente. Il mio "problema" riguarda il frenulo (o almeno credo). Sono cosciente di avere tale lembo di pelle un po' corto, ma in realtà mi chiedevo un'altra cosa. Quando il pene è in erezione, oltre a notare la brevità del mio frenulo, non riesco a scappucciare totalmente il glande. Sicuramente il tutto è dovuto al fatto che il frenulo è breve, ma in più noto con dispiacere che quando abbasso il prepuzio (spero di usare termini adatti) esso sembra costringere il glande, nel senso che è come fosse troppo stretto per potersi abbassare a tal punto lungo il pene. Il tutto causa una compressione della zona del glande, il classico effetto che si ha premendo forte la punta del dito fino a che diventa rossa a causa della costrizione. Devo comunque farvi notare che risolvo quasi in parte tale problema usando lubrificanti (naturali), ma so di per certo che non voglio risolvere così tale questione. La mia domanda è: la costrizione del prepuzio attorno al glande deriva dal fatto che ho un frenulo corto, oppure è un problema a parte?

Ringrazio in anticipo per le eventuali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
potrebbe essere come dice lei, ma potrebbe essere anche una fimosi: prepuzio stretto. Bisogna vedere come stanno le cose e di qua non posso saperlo. Vada da un collega che le spiegherà tutto al meglio.
[#2] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta.
Lei consiglia di andare dal medico curante, o direttamente da uno specialista?
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

probabilmente avrà una risposta definitiva da uno specialista: Urologo o Andrologo.
[#4] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2009
Vorrei sapere con precisione in cosa consiste la visita presso un urologo/andrologo. Ho un po' di timore/vergogna
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la visita conswiste in:

una raccolta di notizie (anamnesi)
una ispezione alla parte incriminata (ESAME OBBIETTIVO)
una spigazione sulle natura del problema (diagnosi)
ed una spiegazione su eventuali correzioni (terapia)
e loro risltati (prognosi).

[#6] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2009
Ah, capisco. Ma per quanto riguarda l'ispezione (è qui che deriva la mia vergogna, soprattutto nel chiedere), è necessario portare allo stadio di erezione la parte interessata per effettivamente constatare l'eventuale esistenza del problema?
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
No, non è necessario.

Se vuole leggere qualcosa in più relativamente al frenulo, può accedere a questo link, posto all'interno di questo sito: http://www.medicitalia.it/02it/spaziomedico.asp?idpost=50367
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tranquillo, non si usa poratere il pene in ereziuone per questo tipo di visita.
[#9] dopo  
Utente 962XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le risposte :-)
Volevo comunque far notare al Dr. Pescatori che il link postato è unicamente dedicato a Voi medici, non agli utenti normali.
[#10] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Grazie della segnalazione!

Le invio il link corretto:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=63934