Utente 963XXX
Salve sono un uomo di 56 anni ex-fumatore da 15 anni,affetto da ipertiroidismo.Dopo una recente insorgenza di un episodio sincopale ho effettuato una Tc cranica che ha rilevato un'assenza di lesioni celebrali.Effettuando l'Holter ecg delle 24 ore è stata rilevata un'ischemia ed alterazioni significative del recupero ventricolare sinistro.Dai successivi esami effettuati riporto il relativo referto.ECOCARDIOGRAMMA:dimensioni delle camere cardiache nei limiti della norma.Ventricolo sx ipertrofico,normocinetico.FE 60%.Assenza di significativi flussi valvolari patologici.Pericardio indenne.CORONAROGRAFIA+ANGIO TSA:coronaropatia moderata focale dell'IVA media (40%)con vasi restanti e carotidi esenti da lesioni significative.DIAGNOSI:cardiopatia ischemico-ipertensiva con evidenza angioradiologica di moderata coronaropatia focale dell'arteria interventricolare anteriore.Vorrei dunque gentilmente un suo parere generale,e se la situazione clinica spiega la mia sincope e necessita dell'inserimento di stend.La ringrazio anticipatamente e vivamente per la sua attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in realtà la sua coronaropatia è al limite per una eventuale angioplastica e comunque non sembrerebbe giustificare il suo evento sincopale. Allo stato, tuttavia, rimane un paziente a rischio, per tale motivo è importante (anche se lei non ce ne accenna)una adeguata terapia farmacologica nonchè sottoporsi periodicamente a test provocativi (come ecostress farmacologici e/o test da sforzo) e controlli aritmici (Holter ECG).
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 963XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottor Martino,la ringrazio di "cuore" per la sua celerità nella risposta,la sua disponibilità e competenza del suo parere medico.

Cordiali Saluti