Utente 129XXX
da circa un anno soffro di un dolore nella parte alta del testicolo sinistro. ho fatto sei visite specialiste tra androlodi e urologi. Mi hanno fatto fare diversi esami: 1 ecografia transrettare, 3 ecografie esterne e 3 spermogrammi. Da ciò è risultato che non ho nè varicocele, nè idrocele, nè ernia inguinale. L'unica patologia riscontrata anche dalla ecografia transrettare è la prostatite. Quindi mi sono stati prescritti antibiotici e antinfiammatori di vari tipi. Niente però è servito a risolvere il mio problema, che è sempre presente in ugual misura. Per quanto riguarda gli spermogramma sono risultati alterati con un alto tasso di forme anomale: la motilità veloce è a zero e quella lenta è al 10 per cento. Vorrei sapere, con questi sintomi, se c'è qualcosa che i medici che mi hanno visitato non hanno ancora scoperto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente, il problema del dolore testicolare è sempre piuttosto vasto e di non facile risoluzione.
Il motivo è legato al fatto che talvolta il dolore al testicolo non è di origine testicolare. Ciò vuol dire che si può percepire una senzazione dolorosa allo scroto avendo un problema di tipo muscolotendineo inguinale o all'inserzione degli adduttori. Quindi se lei ad esempio fa sport frequentemente o ha posture obbligate o fa un lavoro pesante si deve prendere in considerazione anche questa eventualità.

Un sincero augurio

Dott. Benaglia
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
tante volte ho scritto e volentieri ripeto che non tutti i segni e i sintomi clinici riferiti nella sede inguino-addominale debbono necessariamente essere addebitati a patologie dell'apparato genitale.
Non trascuri il problema della prostatite, ma tenga presente che nella zona esistono tutta una serie di strutture anatomiche di tipo muscolare, tendineo, legamentoso, nervoso e vascolare responsabili di affezioni più o meno gravi, di difficile diagnostica differenziale. I territori di irradiazione di eventuali sintomatologie dolorose a carico di queste strutture possono coinvolere l'apparato genitale, in particolare emiborsa scrotale omolaterale e pene.
In quelle persone che praticano sports, ma anche paradossalmente una vita troppo sedentaria, i problemi a carico delle strutture anatomiche sopra accennate possono essere non solo più frequenti ma anche più eclatanti.
Attenzione all'esistenza di una eventuale sindrome di "testicolo in ascensore"!
Non trascuri, insieme al Suo Medico di fiducia, anche altre possibilità: un sospetto di ernia crurale, una pubalgia, una cruralgia, una tendinite, una miosite, una nevrite dell'otturatorio, patologie del rachide etc. etc. etc. etc.).
Affettuosi auguri per la risoluzione del problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO