Utente 494XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perché sono profondamente in crisi.
riassumo in breve la mia situazione:
Due anni fa riprendo i contatti attraverso social network con un mio ex di gioventù (relazione di 6 mesi finita per incomprensioni).
Entrambi impegnati da quasi 20 anni, entrambi con figli adolescenti e preadolescenti.
Decidiamo di vederci e scoppia la passione, che poi si trasforma in un rapporto profondo.
Entrambi decidiamo di non abbandonare le nostre famiglie per tutta una serie di motivi che non sto qui a elencare.
Il mio matrimonio era già in crisi da tempo, altrimenti non avrei aperto la porta a questo rapporto , che mi ha dato quello che mi mancava in casa: attrazione fisica, ma soprattutto tante attenzioni, dolcezza, gentilezza.
Mio marito ha ripetutamente scoperto la mia storia extraconiugale, ha compreso le mie motivazioni e ha fatto un grosso lavoro su se stesso, per darmi quello che mi era mancato.
Ma nonostante ciò, io non riesco a lasciare l'altro.
Mio marito mi ha proposto più volte una terapia di coppia, ma io ho sempre rifiutato.
In questo momento della mia vita sto egoisticamente bene con questi due uomini, che rendono la mia vita pressoché perfetta.
Il problema sono gli enormi sensi di colpa che provo nei confronti di mio marito, per gli sforzi che ha fatto, perché non merita le mie menzogne.
Questo mi sta dando tutta una serie di disturbi psicosomatici, che vanno dalla gastrite all'insonnia.
Cerco di essere gentile e presente con lui, per compensare il mio, tradimento, ma sto ancora più male perché sento di illuderlo sullo stato delle cose...
Come posso uscire da questa situazione e continuare ad essere felice?
[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"Mio marito mi ha proposto più volte una terapia di coppia, ma io ho sempre rifiutato."

Gentile signora,
posso chiedere come mai ha rifiutato un aiuto specialistico?

In fondo è Lei stessa che sente la necessità di cambiare e risolvere la situazione: "Come posso uscire da questa situazione e continuare ad essere felice?"

Noi non possiamo avere la ricetta magica per la felicità o per abbattere i sensi di colpa, ma possiamo capire insieme ai nostri pazienti le motivazioni che portano ad una determinata scelta e fare in modo che siano sempre più consapevoli nelle loro decisioni.

Le decisioni spetteranno solo a Lei, ma mi fermerei a capire che cosa sono questi sintomi che accusa perchè evidentemente vogliono comunicarLe qualcosa di importante.

Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 494XXX

Iscritto dal 2018
In una terapia di coppia dovrei innanzitutto ammettere che la storia extraconiugale non è mai finita, mentre mio marito crede che sia così, anche se sa che io e l'altro siamo rimasti amici e ci sentiamo spesso.
Inoltre la terapia di coppia potrebbe rivelare che il mio matrimonio è giunto al capolinea...
Non so nemmeno io cosa voglio.
[#3] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"la terapia di coppia potrebbe rivelare che il mio matrimonio è giunto al capolinea..."

Capisco che sia doloroso, ma una terapia di coppia potrebbe anche aiutarvi a ricostruire.
Se non se la sente di affrontare questo tema con Suo marito, potrebbe farlo da sola, rivolgendosi ad uno psicologo psicoterapeuta per capire meglio che cosa sta succedendo e cosa fare.

Cordiali saluti,