Utente 695XXX
Gentili dottori, è molto tempo che provo a scrivere sulla sezione ginecologia, ma purtroppo è sempre intasata. Provo a formulare quì il mio quesito. il 28 ottobre, ho avuto un rapporto non protetto senza eiaculazione...dopo una decina di giorni ho iniziato a sentire molti pizzicori alle ovaie...avendo paura di una gravidanza ho fatto un test comprato in farmacia dopo 15 giorni dal rapporto a rischio, negativo, poi uno dopo 18 giorni dal rapporto a rischio, negativo, e poi uno al primo giorno di presunto ritardo (dico presunto ritardo perchè nn sono molto regolare), ho usato il clear blue questa volta, quello digitale che funziona sin da 4 giorni prima dell'arrivo del ciclo, anche questo negativo. I fastidi sono durati fino al 22 novembre, giorno in cui ho deciso di farmi visitare da un ginecologo. Gli ho parlato del mio problema e della mia paura e mi ha detto che potevo stare piu' che tranquilla. mi ha fatto un pap test e una ecografia transvaginale. Se fossi stata incinta si sarebbe visto?Quando un ecografia rileva una gravidanza? I dolori continuano fino ad oggi pur avendo avuto sempre il ciclo tutti e tre i mesi, abbastanza abbondante, solo con più coaguli e forse più scuro,ma dico forse perchè in ogni caso è di un rosso sempre vivo, non riesco a capire cosa siano questi dolori. Sono tornata dal ginecologo il 24 dicembre per delle papille, non ero sola e non ho potuto parlare della paura di una gravidanza. Dopo quasi due mesi dal rapporto a rischio l'ecografia transvaginale avrebbe rilevato qualcosa? Potrei essere incinta con il ciclo mestruale? Sono davvero tanto confusa. Grazie mille per l'attenzione.

Cordialmente

Lisa

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Lisa,
dagli eventi riferiti mi sento di confortare senza alcun dubbio il parere espresso dal collega ginecologo.
Temo che l'ansia non le permetta di ragionare serenamente e le trasforma i normali eventi fisiologici in situazioni preoccupanti, cosa che in realtà non sono.
Per il futuro ponga maggior attenzione nell'evitare che i rapporti siano a rischio.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dottorem Grazie mille per la riposta, quindi lei mi sta dicendo che anche dopo soli 22 giorni dal rapporto a rischio, l'ecografia transvaginale avrebbe rilevato un embrione? Forse non ho formulato bene la mia domanda. La ringrazio tantissimo e mi scuso per l'ennesimo quesito.

Cordialmente

Lisa
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi perdoni ma i dati forniti all'inizio appaiono poco chiari; la risposta è comunque positiva, si possono evidenziare modificazioni strutturali suggestive di sviluppo embrionale.
Saluti.
[#4] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio tantissimo per i chiarimenti che mi ha gentilmente fornito. Sempre di più ammiro lei dottore e i suoi colleghi che svolgono con dedizione questo servizio, anche con persone che fanno domande forse un po sciocche come le mie. Grazie di cuore.

Buona giornata

Cordialmente

Lisa
[#5] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Chi fa domande può essere sciocco per qualche istante,

chi non fa domande è sciocco per tutta la vita.

Grazie a Lei per la fiducia riposta.
[#6] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Grazie...grazie di cuore.

Lisa
[#7] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Mi scusi dottore, mi sorge un dubbio...come precedentemente descritto, il mio ciclo è apparso più scuro del normale...ho sentito dire che l'alimentazione influisce sul ciclo. nell'ultimo mese sto prendendo delle fiale di ferro perchè da otto mesi non mangiavo carne...ed avevo la ferritina bassa,questo può influire sulla consistenza e il colore del ciclo che è piu' scuro e con più coaguli? Se così fosse mi tranquillizzerei di più. Grazie ancora per l'attenzione.

Cordialmente

Lisa
[#8] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ferro, alimentazione, equilibrio idroelettrolitico (ricambio dei liquidi) sono tutti fattori che possono influire sulla colorazione più o meno intensa del sangue mestruale. Tranquilla.
Saluti.
[#9] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Quanti sospiri di sollievo mi ha fatto avere in questi due giorni! Grazie ancora! Grazie per l'ennesima volta! E come mi consigliava precedentemente mai più rapporti a rischio, perchè sto combattendo anche con la paura delle malattie sessualmente trasmissibili. E' una reazione a catena purtroppo. Buona serata gentile dottore.

Saluti

Lisa
[#10] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si ricordi di affrontare il suo approccio globale alla "malattia" che in realtà tale non è;
spesso si tratta solamente di un momento parafisiologico.
Molto dipende dal tipo di emozioni con cui coloriamo la nostra quotidianità.
Cari saluti.
[#11] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Scusi la mia ignoranza...cosa vuol dire parafisiologico? Probabilmente mi risponderà..e per non disturbarla ancora ne approfitto ora per dirle che ho fatto un test hiv a 48 giorni dal rapporto a rischio. negativo...e ho costretto anche il mio partner a farlo.il suo è stato fatto a 52 giorni con metodo elfa...ma nn c'era il termine negativo...davano dei valori: il suo era 0,03 e i valori di riferimento andavano dallo 0,00 allo 0,25. presumo che sotto lo 0,25 in test sia negativo...ma come mai non lo scrivono nei laboratori? E' tremendo vivere con il dubbio di un errata interpretazione...in ogni caso caro dottore, lei ha beccato in pieno il mio problema. Le emozioni che colorano la mia quotidianità ultimamente sono nere...un unico errore nella vita...e si paga con tre mesi di dolore e paura che non ti abbandonano mai...mai...

Per fortuna che esistono persone come lei

HO LA SENSAZIONE CHE DIRLE GRAZIE NON MI BASTI....
[#12] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per parafisiologico intendevo dire "ai limiti del fisiologico, della normalità".
Il test è negativo ma sarebbe indicato ripeterlo a cento giorni (per tutti gli approfondimenti del caso si rivolga tranquillamente al collega ed amico Baraldi nella sezione di virologia/malattie infettive).

Per tutto il resto....gratti con forza

che sotto 'il nero' c'è sempre la luce.

Ancora cari saluti.
[#13] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
VA BENE GENTILISSIMO DOTTORE...GRAZIE ANCORA...OLTRE CHE UN SUO PARERE MEDICO MI SONO STATE UTILI ANCHE LE SUE PAROLE DI CONFORTO, GRATTERO' FINCHE' NE AVRO' LA FORZA. SEGUIRO' I SUOI CONSIGLI, LE AUGURO UNA SERENA NOTTE...INUTILE RIPETERLE QUANTA STIMA PROVO PER PERSONE COME LEI...

CARISSIMI SALUTI

LISA