Utente 964XXX
Buongiorno,espongo il mio quesito.
Ho sempre avuto un ciclo mestruale regolare(ho 23 anni) ad agosto e settembre riscontro assenza di ciclo mi rivolgo a fine settembre dal mio ginecologo il quale mi riscontra ovaio micropolicistico.le mestruazioni a parte quella piccola parentesi,sono del tutto precise e regolari.il mio ginecologo in ogni caso mi consiglia la pillola per far riassorbire queste piccole cisti,ma io non essendo molto favorevole e non riscontrando piu particolari irregolarità di flusso,decido di evitare questa possibilità.
a metà ottobre,mi accorgo di avere una vistosa caduta di capelli,accompagnata da un episodio acuto di dermatite seborroica(i due eventi sono del tutto concomitanti).
mi rivolgo al mio dermatologo il quale mi riscontra dermatite seborroica e telogen effluvium.mi prescrive prima una cura x un mese x la dermatite(con nizoral e pitirien)e successivamente minoxidil e integratori a base di aminoacidi.
il punto è questo:da meno di un mese ho cominciato la cura x la caduta ma mi è ritornata la dermatite.perdo una 30ina di capelli al giorno e la cosa mi preoccupa alquanto.ho sempre avuto capelli secchi,potevo tranquillamente lavarli ogni 4 giorni,ora invece dopo l'episodio di dermatite,sono grassissimi e nn restano puliti nemmeno un giorno.inoltre ho effettuato analisi del sangue e nn ho assolutamente problemi di ferro o carenze alimentari.
il mio quesito è:è possibile che questa caduta sia collegata ad ovaio policistico o alla dermatite?questi capelli ricresceranno prima o poi?ormai sono visibilmente svuotati....
e inoltre,è possibile che con un contraccettivo possa risolvere i miei problemi di caduta e dermatite?ho intenzione di usare nuvaring.
cordiali saluti e ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Un ovaio micropolicistico può talora rappresentare una causa di iperandrogenismo relativo, specie quando il ciclo comincia ad essere irregolare (nel suo caso assenza di ciclo per 2 mesi). Fino a quando ci sarà questo problema di base, le normali terapie seboregolatrici per uso topico, potrebbero offrire benefici solo temporanei e non definitive. Un checkup completo presso il Suo dermatologo permetterà un inquadramento della situazione anche sul piano ormonale, per valutare la possibilità di una eventuale terapia con la cosiddetta pillola, per brevi periodi. Se ha a disposizione esami eseguiti in passato per altri motivi (es. dosaggio prolattina, FSH, LH, progesterone, estradiolo, androstenedione, testosterone libero, DHEA, DHEA-Solfato, ecografia ovarica, etc) li porti con sé al momento della visita specialistica, in quanto potrebbero essere utili al collega, nella programmazione di una terapia mirata. Nel caso in cui si optasse per un'eventuale terapia ormonale, è fondamentale durante l'assunzione della compressa, evitare esposizione a lampade UV. Cordiali saluti e in bocca al lupo!