Utente 936XXX
Io (33anni) e mia moglie (31) stiamo cercando di avere un bambino da qualche mese (7-8, gli ultimi 2-3 in modo mirato).
Ho fatto uno spermiogramma che riporta un unico valore fuori dai valori "normali" secondo i valori dell'organizzazione mondiale della sanità (OMS): morfologia pari al 15% (e non > 30%).
Tuttavia la numerosità degli spermatozoi per ml è molto alta: 84 milioni (contro un valore definito "normale" dall'OMS di 20 milioni).
Pertanto applicando la percentuale del 15% (spermatozoi morfologicamente buoni) al valore di 84 milioni, il risultato sembra comunque non tanto basso (siamo intorno ai 13 milioni di spermatozoi "buoni"), rispetto ad una situazione di "normalità assoluta" sia nel numero 20 ml che nella mobilità 30% (infatti in questo caso il 30% di 20 ml da come risultato 6 ml di spermatozoi buoni)!
La domanda è, molto semplicemente, sono io che non ho capito e non so leggere i risultati o le cc.dd. regole per determinare la normalità o meno dei risultati di uno spermiogramma non sono così perfette?
Ritornando alla mia situazione, sto per recarmi da uno specialista per una visita che vada aldilà del semplice spermiogramma e individuare le eventuali cause di tale situazione (intanto sto anche ripetendo l'analisi dopo un mese e mezzo).
Vorrei un Vostro parere sulla mia situazione e sull'analisi dello spermiogramma.
Grazie
Saluti
S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
intanto congratulazioni per la decisione di andare da un collega. In secondo luogo sarebbe opportuno che inviasse tutti i dati di spermiogramma per un parere, e che ripetesse l' esame, poichè lo spermiogramma è un esame che fluttua.
Per quanto riguarda il suo quesito specifico tenga presente che esiste tutta una linea di ricerca che indica come la morfologia spermatica sia una grandezza abbastanza indipendente da motilità e concentrazione e quindi sia da interpretare come valore a sè. Pedr cui le sue corrette estrapolazioni matematiche non sono del tutto veritiere sul piano clinico. Faccia sapere come va la visita se vuole ed auguri per le sue cose se li accetta.
[#2] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta.

Appena fatto nuovo spermiogramma, attendiamo l'esito (posterò tutti i valori del nuovo spermiogramma).

Il medico che esegue l'esame dello sperma mi ha detto che la situazione non è "critica". Ha asserito che in casi in cui il numero degli spermatozoi per ml è così alto (84 milioni per ml, come nel mio caso), è frequente una morfologia di questo genere (intorno al 15%); inoltre ha aggiunto che si preoccuperebbe maggiormente di una situazione inversa, ossia pochi spermatozoi e morfologia alta...
il tutto considerando che gli altri valori (mobilità, ecc.) sono ottimali.

Vorrei sapere un vs parere su queste affermazioni e soprattutto, quello che mi interessa di più, un parere di massima sulle possibilità di concepimento con metodo naturale; sò benissimo che lo spermiogramma non è un esame esaustivo per determinare tale possibilità in modo assoluto ma mi rivolgo soprattutto a coloro che nel corso della loro carriera professionale hanno avuto a che fare con situazioni analoghe di morfologia e numerosità di spermatozoi per sapere, a livello statistico, come è andata a finire per le altre persone.

Ringrazio
Saluti
S.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intanto sua mogli ha meno di 35 anni, poichè dopo quella età le signore subiscono un brusco calo difertilità. Poi la metà dei babbi ha spermiogrammi alterati ed il 15% delle coppie ha esami normali e non riesce a concepire. Per cui la diagnosi di infertilità di coppia si fa dopo un anno di tentativi andati a vuoto. Stimo che la possibilità di avere figli con fecondazione naturale nei prossimi 4-5 mesi sia intorno al 20% circa. E' un conto molto approssimato che non tiene conto di ev. patologia femminile.
Attualemente almeno dal 2002 in poi si ritiene la morfolgia la caratteristica più predittiva di fertilità, anche se ovviamente le grandezze sono tutte importanti. In questo dissento dal suo andrologo. Inoltre il peso delle alterazioni spermiografiche varia con coefficienti dallo 0.76 al 1.15 a seconda della patologia che le sostiene. Mi dilungo sui numeri vista la sua dimestichezza con essi. Pertanto sarebbe utile, per avere un parere a latere come questo, conoscere la patoloia che ha alterato i suoi dati ed i dati spermiografici per intero. Da dire che non siamo assolutamente sostitutivi di quanto sta facendo il suo andrologo.
[#4] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio molto per le risposte.

Invio i dati dello spermiogramma:
------------------------------------------
Astinenza: 5,5 gg
Volume: 4,2
Aspetto: omogeneo opaco
Colore: bianco-grigiastro
ph: 8,3
tempo fluidificazione: <60
coaguli: assenti
viscosità: <2

Agglutinati: <10
agglomerati nessuno

n° spermatozoi 95m/ml
n° eiaculato 399m

motilità
prog. rettilinea a 60min 40%
prog. NON rett. a 60min 29%
prog. TOTALE 69%
in situ a 60min 5%
immobili a 60min 26%
prog. rettilinea a 120min 32%
prog NON rettiklinea a 120min 27%
in situ a 120min 8%
immobili a 120 minuti 33%
motilità totale a 120min 67%
Vitalità a 60minuti 68% ----> normale tra 75-100

morfologia
normali 23% ----> normale >30%
patologiche 77%

anomalie testa
allungata 10%
amorfa 18%
doppia 1%
vacuolizzata 13%

anomalie collo
collo piegato 15%
ispessito 12%
coda assente 8%

cellule rotonde 5m/ml
cellule germinali immature 5m/ml
cellule di sfaldamento nessuna
eritrociti nessuno
detriti nessuno
cristalli nessuno
batteri nessuno
esame immunologico
SperMAR IgG TEst Diretto <10
-------------------------------------

Dopo ecocolordoppler mi è stato rilevato un VARICOCELE di TERZO GRADO SX (il più alto su una scala fino a tre).
A Dx situazione nella norma.
Il medico lo ha diagnosticato anche dopo la semplice visita.

-------------------------------------

La situazione di mia moglie (31 anni) è normale a detta del ginecologo (dopo un paio di visite ed ecografia)

-------------------------------------

Questo è il quadro clinico al quale sono giunto.

Mi è stato consigliato l'intervento al varicocele ritenendo questa la causa della ns infertilità.

Le domande sono:
1. il varicocele nel mio caso e con il quadro clinico evidenziato può essere causa di infertilità (9-10 mesi di rapporti liberi)?
2. il varicocele dovrebbe avere effetti negativi anche sul NUMERO degli spermatozoi prodotti, oltre che sulla loro MOTILITA' e MORFOLOGIA: la morfologia appare compromessa (23%) ma vista la situazione "normale" degli altri due elementi (inoltre il nuemro di spermatozoi è veramente molto alto) non può essere questo un indizio per cercare il problema in qualcos'altro che non sia il varicocele? La domanda è: esiste qualcos'altro da indagare?
3. un Varicocele SOLO a SX coinvolge un solo testicolo: può questa situazione compromettere il concepimento? il flusso prodotto a destra non è ostruito...
4. L'intervento al vericocele migliora la situazione dello spermiogramma o può anche peggiorarla? E i tempi di reazione all'intervento, sono noti o possono variare?


Ringrazio per l'interessamento. I ns dubbi sono davvero tanti...ed è sempre poca la chiarezza.

Cordialità


[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Rispondo a domande:
1) Si
2) Si
3) Si
4) Le casistiche dicono circa: 70% miglioramento permiografico, 25% invariato, 5% peggioramento. Tempi di reazione 8-12 mesi.
Per maggiori approfondimenti mando i link specifici.
http://www.giorgiocavallini.altervista.org/contenuto/varicocele.
htmhttp://www.giorgiocavallini.altervista.org/contenuto/infertilitaidiopatica.htm
[#6] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,

delle risposte che ha dato solo una mi preoccupa: la n°3. Rispondere con un'affermazione alla mia domanda, significa dire che esiste qualcos'altro che occorre fare, qualcos'altro ancora da capire prima di attribuire tutto al varicocele sx. DOMANDA 1: di cosa si tratta? Quale potrebbe essere la patologia ancora nascosta, da scoprire? Secondo Lei il varicocele è l'unica risposta?


A dirla tutta lo spermiogramma (ne ho fatti due in 3 mesi e i dati sono identici) riporta soltanto due anomalie:

vitalità a 60minuti 68% ----> invece di tra 75-100%
morfologia normali 23% ----> invece di >30%

DOMANDA 2: Cosa mi consiglia di fare?
DOMANDA 3: è vero che il vericocele può anche non causare problemi allo sperma?
DOMANDA 4: non esistono rimedi per curare un problema di morfologia dello sperma quando un'alterazione di questa non è direttamente collegata ad una patologia?

La ringrazio delle risposte.
Lei è preciso e puntuale e ci permette di recuperare la chiarezza che occorre per capire al meglio cosa dobbiamo fare.

Grazie
Cordialità







[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
gli approfondimenti alle risposte, monosillabiche per questioni di spazio e tempo sono contenute nei link. Difatto sono argomenti estremamente dibattuti e di grande interesse.
provo a riassumere: si ritiene che le alterazioni della fertilità associate a varicocele siano dovute ad alterazioni (probabilmente congenite) del processo di formazioni spermatica portate alla luce dalla alterazione del flusso sanguigno secondario al varicocele che sono vene varicose. Se tali alterazioni sono pesanti l' intervento di varicocele non provoca miglioramento, se sono leggere l' intervento provoca miglioramento. tentativi di predizione sono caduti nel vuoto, anche perchè l' unico che sembrava avere funziuonato (biopsia del testicolo controlaterale) è stato affossato dal fatto che la biopsia in sè abbassa lo spermiogramma. Legga bene i link allegati e troverà risposte.
[#8] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott.Cavallini,
ho letto tutto il sito, con attenzione; grazie.

Lei come tratterebbe un caso clinico analogo al mio?
In dettaglio:
DOMANDA 1: Cosa mi consiglia di fare?
DOMANDA 2: non esistono rimedi per curare un problema di morfologia dello sperma quando un'alterazione di questa non è direttamente collegata ad una patologia?

Grazie
Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si operi e veda come vanno le copse. Di più non so dire