Utente 494XXX
Salve. Ho eseguito mastectomia dx a gennaio. Esito dell'istologico:
-mammella dx nipple sparing rivestita da losanga cutanea con area consistenza dura (12x9cm)ben compresa nel campione interessante i quadranti superiori ed estesa sino al disco retroareolare. si esamina margine di resezione di quest'ultimo;
-complesso areola-capezzolo (8x4x2,5cm). Tessuto adiposo ascellare (8x5x3cm) nel quale si isolano 7 linfonodi.
DIAGNOSI ISTOLOGICA ESTEMPORANEA:Focolai di carcinoma in situ insistono sul margine di resezione del disco retroareolare.
DIAGNOSI ISTOLOGICA DEFINITIVA: Focolai multipli di carcinoma lobulare in situ ad alto grado nucleare, con necrosi nel Q.S.E., nel Q.I.I., nel Q.S.I., nel disco retroareolare, in prossimità della fascia e nel complesso areola-capezzolo (inviato successivamente).
Cute e linfonodi (con cospicua istiocitosi reattiva dei seni ed iperplasia linfatico follicolare)esenti da neoplasia.
Grading citologico:III
Stadiazione patologica Tis N0
RECETTORI ESTROGENI:90%
RECETTORI PROGESTERONE: 90%
FRAZIONE DI CELLULE PROLIFERANTI (Ki67): 16%
ASSENZA IMMUNOREATTIVITà MEMBRANA PER HER2/NEU (ANTICORPO POLICLONALE DAKO)

TERAPIA : tamoxifrene 20gr al giorno (x5anni) + decapeptyl ogni 28gg (x2anni)

Ho fatto riesaminare i vetrini per maggiore sicurezza. E quello che segue è il risultato:

Materiale inviato: Tre preparati istologici ed una inclusione in paraffina, riferiti a neoplasia della mammella destra.
Diagnosi istopatologica: Estesa neoplasia lobulare in situ (LIN3) con necrosi e microcalcificazioni senza evidenza di franca infiltrazione dello stroma.
Con la colorazione immunocitochimica per citocheratine AE1-AE3 si evidenzia la presenza di cellule epiteliali tumorali in una sede vascolare, possibile espressione di dislocazione artefattuale.
Assetto recettoriale e frazione proliferante: Positiva la determinazione immunocitochimica dei recettori per estrogeni (90% delle cellule neoplastiche) e per progesterone (90% delle cellule neoplastiche). Assenza di immunoreattività di membrana per Her-2/neu (HercepTest, Dako, score 0, secondo ASCO/CAP 2013). La frazione proliferante (Ki-67) è pari al 15%.

I risultati mi sembrano coincidere, ma non riesco a interpretare questa parte:
"Con la colorazione immunocitochimica per citocheratine AE1-AE3 si evidenzia la presenza di cellule epiteliali tumorali in una sede vascolare, possibile espressione di dislocazione artefattuale".
Cosa significa esattamente?
La cura che sto facendo è adatta alla patologia riscontrata?
Preciso che non ho fatto nè chemio nè radio.
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non me ne occuperei, e neanche preoccuperei perche' quanto descritto puo' essere un "artefatto" dovuto alla procedura ( ritardata fissazione ? ) e che ha scarso significato. Per il resto tutto i fattori prognostici sono favorevoli e questo suggerisce un cauto ottimismo.

Il rischio maggiore riguarda il rischio di NUOVI tumori anche alla mammella controlaterale . Se vuole approfondire questo tema e narrarci le SUE paure puo' con il copia incolla ripostare sul mio blog Ragazze fuori di seno e imparera' a gestire meglio la seconda e piu' grave malattia : la PAURA !

http://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-1580.html

Si presenti con un nome anche fasullo e scriva pure che l'ho invitata io.

L'aspettiamo