Utente 965XXX
Buongiorno

io ed il mio ragazzo da circa 6 mesi non riusciamo ad avere un rapporto completo: la penetrazione avviene ma dopo un po' perde l'erezione e a volte non riesce ad avere un orgasmo e a volte non riusciamo ad arrivare all'orgasmo ma rimediamo con la masturbazione.
Abbiamo così di fare un consulto andrologico: segnaliamo il fatto che a 4 anni il mio ragazzo (futuro marito) ha fatto iniezioni per far scendere il testicolo destro e il medico, dopo la visita, che non vi son problemi su questo fronte anatomicamente parlando, gli spieghiamo che da stiamo insieme abbiamo attraversato 3 fasi: nei primi periodi lui riusciva a mantenere una buona erezione e riusciva a portarmi all'orgasmo mentre lui manteneva l'erezione e arrivava all'orgasmo e all'eiaculazione poi con la masturbazione, successivamente abbiamo raggiunto la giusta sintonia mentre da 6 mesi a questa parte perde l'erezione durante il rapporto ma pur arrivando all'orgasmo e all'eiaculazione con la masturbazione.il medico chiede al mio ragazzo il tipo di mestiere che fa, lui risponde operazione, ci chiede com'è il desiderio e rispondiamo buono, chide al mio ragazzo se il pene in fase di erezione tende verso il basso e rispondiamo leggermente,il medico tira le conclusioni spiegandoci che tutto potrebbe dipendere dai muscoli del perineo e che per verificare tale cosa occorre fare una tono perineo manometria dinatica ed EPS, esami a pagamento che successivamente abbiamo scoperto fa lui direttamente presso una struttura privata...( 150 € + altri € 50)Ci siamo chiesti perchè non sia partito da semplici esami del sangue per verificare il funzionamento ormonale....inoltre ci ha sollecitato verso questi esami dicendo che erano importanti per verificare l'identità del problema, ci ha invitati ad aver rapporti solo quando il mio ragazzo ne ha davvero voglia, di nn sforzarlo in tal senso e che avremmo in tal caso peggiorato le cose a tal punto da esser difficile da tornare indietro...insomma siamo abbastanza spaventati e spauriti....ci ha invitati a far uno spermiogramma per controllare la fertilità e un ecografia scrotale in quanto asseriva la tardiva discesa del testicolo è spesso causa di tumore....quest'anno ci sposiamo e vogliamo dei figli...cosa ci consiglia? siamo di milano.
abbiamo un ottimo feeling e non abbiamo tabù e parliamo di ogni cosa serenamente.c'è da dire che per questioni di tempo non abbiamo molti momenti d'intimità e vorremmo qualche risposta.
Abbiamo 27 anni.
dimenticavo non fuma, non beve ne assume particolari farmaci ne ha familiarità con malattie vascolari in famiglia.Può essere una problematica che dipende anche da come posiziona il pene nei pantaloni? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,il disagio sessuale riferito può verificarsi anche aldilà delle ipotesi eziologiche prospettate dal collega e credo che,prima di eseguire esami neurologici,sia opportuno valutare l'assetto ormonale,controllare i markers tumorali (per il pregresso criptorchidismo) e le modalità dell'afflusso di sangue al pene in erezione.Lo spermiogramma e l'ecografia scrotale vanno considerati esami di primo livello che avrebbe dovuto praticare,con relativa periodicità,già da vari anni.Comunque,la ritardata discesa del testicolo nello scroto non dà luogo a problematiche erettili ed il posizionamento del pene nei pantaloni é ininfluente sul posizionamento assiale del pene in erezione.Credo che un inquadramento psicosessuologico della coppia possa dare,una volta escluse cause organiche,dei chiarimenti ed avere un'azione terapeutica sinergica all'eventuale terapia farmacologica di supporto.Cordialità ed auguri.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

cercando di aggiungere qualche commento a quello , a mio parere, assai equilibrato del dottor Izzo, volevo anche accennarle alla possibilità che una situazione del genere possa essere determinata da una problematica vascolare che dovrebbe esser studiata prima di fare accertamenti che, perlomeno nella mia esperienza, non so che particolari informazioni possano dare. L'ipotesi psico-sessuologica la vedrei più come conseguenza che non come causa dei problemi erettili
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
grazie per le solerti risposte ma quindi quali esami ci consigliate di eseguire per poter risalire alla causa?
abbiamo già preso appuntamento per lo spermiogramma e l'ecografia...ci sapete consigliare un buon andrologo a cui rivolgerci a MIlano tramite il ssnn?
son concorde nel dire che il disagio deriva dalla problematica e che non ne sia una causa...quali sono gli esami che escludono o comunque verificano eventuali cause organiche?
ripeto ci sposiamo a breve e non vorremmo trovarci cattive sorprese....inoltre si tratterà di problematiche risolvibili e curabili o si tratterà di prendere dei pagliativi facendo permanere il problema?
vi è la possibilità che dipenda da un'eventuale problematica tumorale?
vi possono essere problematiche d'impotenza e/o feritilità permanente?
cerchiamo rassicurazioni....grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...escluda,La prego,qualsiesi fantasma per il Vostro futuro.Aderisca alla Settimana di Prevenzione Andrologica (SPA) che avrà luogo nel marzo p.v..Per le modalità si connetta al sito della Società Italiana di Andrologia (SIA) : www.andrologiaitaliana.it
Potrà trovare facilmente l'andrologo che Vi chiarirà le idee dal vivo.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo....ci ha tolto un grosso nodo in gola...
abbiamo già provveduto a contattare uno specialista e attendiamo risposta per la data del consulto...
un ultima cosa: ma l'eco scrotale non è un esame che si effettua dopo una certa età? il mio futuro marito ha 27 anni...quest'eco serve per solo per prevenzione oppure anche a determinare la problematica nostra? non vi è altro esame sostitutivo a questo che sia meno invasivo?
Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

un'ecografia delle borse scrotali viene fatta a qualsiasi età , se si ha un problema testicolare.
Nel vostro caso il problema è soprattutto altro e quindi segua le corrette indicazioni già date dal collega Izzo.

Poi, oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com