Utente 725XXX
Salve Medicitalia,
brevemente circa 4 anni fa in seguito ad una brutta caduta ho subito un intervento d'urgenza dove mi veniva asportata la milza in quanto presentavo un emoraggia.da li' sono stato operato altre tre volte per via delle aderenze.delle volte si presentano molto forti ma riescono a sbloccarmi non chirurgicamente.loro si formano sull'intestino facendone occlusione!cercavo un vostro consulto in merito,alcune domande: cosa posso fare per evitare che si riformano?vi è una specifica cura ?quanto incide l'alimentazione e se occorre bisogna fare una dieta particolare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
purtroppo la formazione delle aderenze è inevitabile dopo un intervento eseguito per via tradizionale, soprattutto per un emoperitoneo
[#2] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
mi scusi ma è partito un click.
purtroppo la formazione delle aderenze è inevitabile dopo un intervento eseguito per via tradizionale, soprattutto per un emoperitoneo in seguito alla rottura della milza. quindi sia il residuo di materiale ematico dopo l'intervento sia le manovre che vengono eseguite possono provocare la formazione delle aderenze. è ovvio che più volte un soggetto viene sottoposto ad intervento chirurgico addominale e maggiore è la frequenza e la quantità delle aderenze. queste purtroppo possono provocare subocclusioni o addirittirura occlusione intestinale motivo per il quale dovrà essere eseguito un intervento chirurgico. purtroppo alla prima domanda la risposta è che lei non può fare nulla per evitare che le aderenze si riformino. non esiste alcuna cura e nessuna modificazione della dieta può modificare, se non nella fase di subocclusione o occlusione, la storia di questa malattia. qualora si dovesse ripresentare il problema si rechi dai suoi chirurghi, per il trattamento inizialemente medico (blocco dell'alimentazione per via orale, liquidi) e solo se necessario chirurgico.
distinti saluti