Utente 456XXX
Gentili Dottori,

Vi contatto per un problema che mi sta tormentando da qualche mese. Ho spostato il consulto in questa sezione per cercare di capire se possa essere un problema neurologico. In caso negativo, vi chiedo scusa per aver sbagliato sezione.
Appena alzata alla mattina ho rigidità ad entrambi le mani e ho difficoltà a chiuderle, riesco infatti a chiudere le dita solo dopo qualche tempo.
Lo stesso problema mi ripresenta non appena passo del tempo con le mani a riposo.
Dopo qualche mese e qualche seduta di fisioterapia la mano destra è leggermente migliorata ma la mano sinistra rimane un problema in quanto il dito anulare e il medio continuano a far male ed ad avere difficoltà nella chiusura. Inoltre entrambi i mignoli spesso sembrano volersi "accavallare" sul dito anulare.
Ho eseguito una visita ortopedica senza purtroppo che si arrivasse a una diagnosi in quanto tutti i vari test compreso quello sul tunnel carpale sono risultati negativi e non sembra esserci nulla a livello delle ossa e delle articolazioni.
L'ortopedico mi ha consigliato una elettromiografia per verificare lo stato dei nervi e comunque di parlarne con il medico di base (il quale ha deciso di farmi fare per il momento solo gli esami del sangue reumatici, di cui sto attendendo gli esiti, ritenendo non necessaria l'EMG)
Ammetto che sto iniziando a preoccuparmi che possa essere qualcosa di serio (non ho ancora 30 anni) soprattutto perchè al momento avverto anche molta stanchezza e qualche dolore alle gambe. Potrebbe essere utile un'elettromiografia?

Grazie in anticipo per la vostra attenzione
[#1] dopo  
Dr. Marco Bonelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
mi proverò ad aiutarla . Insieme ai disturbi riferiti sono comparsi in maniera non necessariamente continua ne’ bilaterale tumefazioni a carico delle piccole articolazioni della mano o dei polsi . Perché l’eventuale presenza insieme alla ‘morning stiffness ‘ potrebbe far ipotizzare una Artrite . Mi auguro che il curante abbia tra le analisi prescritto una Ves , Pcr , Emocromo e gli anticorpi anticitrullina ( anti CCP) per provare ad escludere una forma reumatica infiammatoria . Accanto a questi primi esami Le consiglierei una Radiografia della colonna cervicale oltre che nelle proiezioni standard ( ant-post e laterali ed oblique ) per escludere una irritazione delle radici vertebrali a partenza rachide cervicale ( post caduta od ad esempio colpo di frusta ) . E dopo questi accertamenti un consulto neurologico .
Un saluto
[#2] dopo  
Utente 456XXX

Iscritto dal 2017
Gentile Dottore,

La ringrazio per la Sua cortese e veloce risposta.
Le articolazioni delle dita risultano leggermente gonfie ma non arrossate. Avverto ogni tanto dolori all'articolazione del ginocchio. Potrebbe quindi essere un'artrite?
Tra le analisi che mi sono state prescritte sono state incluse la VES, la proteina C reattiva, anticorpi ANA e ENA; emocromo, fattore reumatoide, urato... Spero siano sufficienti per poter escludere o confermare eventuali patologie reumatiche.
Per il momento quindi non è necessario investigare dal punto di visita neurologico con l'elettromiografia?

Grazie ancora per la Sua attenzione e disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Marco Bonelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Buonasera ,
eccomi di nuovo ,il pannello di analisi possono andare bene ( il fattore reumatoide vista la sua scarsa specificità è stato sostituto dagli anticorpi anticitrullina) il valore della elettromiografia (Emg) consiste nell’evidenziare l’entita e la sede ( centrale vale a dire colonna e canale spinale altrimenti periferica tipo sindrome del tunnel carpale ) ma dovrebbe essere secondaria ad una ipotesi diagnostica o ad altri accertamenti tipo radiografia del rachide o RM.
Attenda i risultati e poi si faccia indirizzare dallo specialista del caso.
Mi aggiorni .
[#4] dopo  
Utente 456XXX

Iscritto dal 2017
Grazie ancora dottore, è stato molto gentile.
Seguirò le Sue indicazioni e Le comunicherò i risultati delle analisi del sangue se desidera.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Marco Bonelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Certamente, poterLe essere di aiuto rende ragione dell’esser medico!
[#6] dopo  
Utente 456XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno dottore,

Mi permetto di riportarLe le analisi del sangue di cui ho appena ricevuto i risultati ( e sembrano tutte negative):

- VES 5mm/ora (valore di riferimento <15)
-Acido Urico: 4-10 (valore di riferimento 2.6/6)
- Fattore Reumatoide <10 ul/ml (valore di riferimento <30)
-Proteina C Reattiva: <0.01 mg/l
- TAS: 157ul/mL (valore di riferimtno <200ul/ml)
- ANA: NEGATIVO
- Anticorpi anti-ENA: 0.30 UA/Ml (valore di riferimento negativo <10)

Direi che quindi sono da escludere patologie reumatiche? Da un lato sono ovviamente contenta, dall'altro lato continuo a non capire quale sia il problema.

La ringrazio ancora per la Sua attenzione
[#7] dopo  
Dr. Marco Bonelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
direi proprio che patologie reumatologiche di tipo infiammatorio siano da escludere, occorre quindi porre attenzione alla colonna cervicale con una semplice Radiografia ( in A-P,laterale ed oblique ) e poi una consulenza di tipo neurologico ,
Un saluto e mi aggiorni
[#8] dopo  
Utente 456XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille ancora, farò quanto suggerito e Le farò sapere

Un cordiale saluto