Utente 305XXX
Salve,
il mese scorso ho subito un intervento di Litotrissia (ESWL), quindi mi hanno praticato un anestesia epidurale.

La mia richiesta di consulto è la seguente:

- È normale che dopo l'intervento di anestesia si sentono dolori lievi, ma continui nella zona dell'iniezione, anche se sono trascorsi più di 30 giorni?

- È nella norma che quando si tenta di sollevare qualcosa, come ad esempio un confezione da 6X1,5 litri d'acqua, nella zona dell'iniezione si prova un dolore fitto e pungente?

- È normale che stando seduti per un periodo medio-lungo o si passeggi nella zona dell'iniezione si sentano gli stessi dolori di quando si solleva qualcosa?

Nell'attendere una risposta porgo anticipatamente sentiti ringraziamenti e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
una certa dolorabilità è possibile in seguito all'effettuazione di anestesie loco-regionali come l'epidurale e la subaracnoidea (spinale).
Più frequente per l'epidurale perchè pur simile nell'approccio ma sostanzialmente differente nell'esecuzione, in quanto utilizza aghi di grosso calibro come quello di Thuoy che in ogni caso traumatizzano la zona. Molto meno probabile, ma non impossibile, con una anestesia spinale che utilizza aghi estremamente sottili. Le faccio questa doverosa distinzione perchè spesso si confondono i due termini e li si utilizzano indifferentemente pensando allo stesso tipo di tecnica in grossolana contrapposizione all' anestesia generale, ma in realtà la stessa cosa non è.
Quindi il suo intervento è stato fatto in epidurale o in spinale?
In ogni caso lasci passare ancora qualche giorno e se necessario si rivolga al suo Curante per farsi prescrivere un eventuale antiinfiammatorio da assumere per qualche giorno se il dolore limita funzionalmente una regolare attività fisica. Se così non fosse si rivolga nuovamente al Servizio di Anestesia dell'ospedale dove ha fatto l'intervento magari rintracciando il collega che era in sala e si sottoponga a visita da lui. Se legato esclusivamente al traumatismo dell'ago utilizzato stia certo che è un dolore benigno destinato a passare a mio avviso presto.
Cordiali saluti e ci faccia sapere