Utente 967XXX
salve,
sono un ragazzo di 18 anni, da parecchio ormai soffro di una febbricola costante intorno al 37.
Se può essere utile, da piccolo, verso gli 8 anni so che sono stato un soggetto allergico.
spesso, la febbricola sfocia in eventi sintomatici, quali ingrossamento delle tonsille, mal di gola, senso di stanchezza.
circa 4 mesi fa, sono stato da un otorino, che mi ha prescritto i seguenti medicinali per tre mesi, dicendo che avrebbero migliorato le difese immunitarie:
- Nasonex
- Rinostina
- Enterogermina
- Zintec
- Ismigen
- Betotal
ho assunto questi meidicinali, e nel periodo della cura mi sono trovato meglio, soprattuto quando assumevo il nasonex. nonostante questo, durante questi 4 mesi ho avuto circa 3 eventi di febbre, accompagnata da mal di gola.
ultimamente, circa 15 giorni fa ho avuto febbre alta, con mal di gola. mi hanno prescritto un antibiotico, l' eritrocina e del paracetamolo. dopo circa una settimana di assunzione, il mal di gola è scomparso ma sono comparsi dolori intercostali e forte tosse. su consiglio della guardia medica, che ipotizzava un possibile inizio di polmonite ho fatto una lastra ed un ecocardiogramma, che sono risultati negativi.
mi hanno quindi prescritto un altro antibiotico, augmentin. lo sto assumendo da circa una settimana, i dolori e la tosse sono scomparsi (per la tosse sto prendendo anche del guaicalcium), ma la febbricola è rimasta che oscilla nel range da 36,7 a 37,6, stabilizzandosi intorno a 37,2.
non me ne preoccuperei molto, se non fosse per il continuo senso di stanchezza e mancanza di forze.
inoltre nonostante abbia sempre preso i medicinali a stomaco pieno, sto iniziando a soffrire di mal di stomaco.
il mio medico curante ha ipotizzato una mononucleosi, ho fatto quindi un prelievo e aspetto i risultati per:
- mononucleosi
- ves
- quadro proteico
- clicemia
- azotemia
dovrei averli domani. purtroppo sono abbastanza scettico, e penso che usciranno negativi, anche perchè i linfonodi non sono per nulla ingrossati.
oggi sono stato anche di nuovo dall' otorino che mi aveva visitato, ma purtroppo il dottore che mi aveva prescitto la cura ha avuto un incidente e quindi mi ha visitato un suo sostituto, che non conosce la situazione pregressa.
espostagli la situazione mi ha prescritto un antibiotico da assumere tramite iniezioni, un antistaminico (è moltissimo però che non soffro di allergie, giusto in primavera a volte mi si irritano gli occhi se mi trovo in luoghi con molti pollini), oky spary, e riopan gel per lo stomaco.
mi ha detto di fare le inizioni per 6 giorni e gli altri medicinali per un mese e poi tornare.
purtroppo è troppo tempo che sto così, e questo mi limita moltissimo. inoltre non riesco nemmeno a trovare le forze per studiare, e tra poco dovrei sostenere l' esame di maturità, quindi vorrei cercare di risolvere in fretta questa situazione.
cosa posso fare? ci sono altre analisi che posso fare per avere un quadro più chiaro e fare una diagnosi precisa? almeno in modo da potermi indirizzare verso qualche specialista. l' otorino ha avvallato l' ipotesi che l' infiammazione alla gola potesse essere causata dall' acidità di stomaco, ma questo spiegherebbe i sintomi?
Vi ringrazio molto
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, i sintomi dsa lei elencati sono tutti molto aspecifici e quindi non correlabili con un preciso quadro clinico. Orientativamente agli esami in attesa, dovrebbe aggiungere anche un emocromo, VES, TAS, PCR, esame urine e un tampone faringeo.
Attenda l'esito delle analisi e se vuole ci comunichi i dati.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 967XXX

Iscritto dal 2009
vorrei dei chiarimenti sulla TAC. a quale parte devo farta?
a febbraio scorso mi fu fatta una risonanza magnetica al torace, in seguito ad un incidente motociclistico, può essere utile o troppo datata ?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Mi perdoni, ho sbagliato a scrivere, non TAC ma TAS, infatti ho appena modificato il testo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 967XXX

Iscritto dal 2009
ho contattato l' analista e ho chiesto di fare anche i test da Lei indicati, ho avuto oggi i risultati:
- Leucociti 6900
- Formula percentuale:
neutrofili 46%
eosinofili 2%
basofili 0%
linfociti 42%
monociti 10%
- formula valori assoluti:
neutrofili 3174 /mm3
eosinofili 138 /mm3
basofili 0 /mm3
linfociti 2898 /mm3
monociti 690 /mm3
- RBC eritrociti 5280000 /mm3
- NRBC eritroblasti assenti
emoglobina 16.6 g/dl
amatocrito 46 %
MCV 87fL
MCH 31.4 pg
MCHC 36 g/dL
RDW 14.7%
- PLT piastrine 254000 /mm3
- PDW variab. volumetrica 16.3 fL
- MPV volume medio 6.9 fL
- PCT piastrinocrito 0.18 %
- aggregati piastrinici assenti
- elettroforesi delle proteine (s)
albumina 68%
globuline totali 32%
alfa-1 2.6%
alfa-2 10.3%
beta 8.7%
gamma 10.4%
proteine totali 7.4 g/dl
albumina 5.03 g/dl
globuline totali 2.37 g/dl
alfa-1 0.19
alfa-2 0.76
beta 0.63
gamma 0.77
VES nella norma, (1 ora 4 mm, 2 ore 8mm, indice di katx 4.0)
salmonella e brucella negativo
urea metodo uv 32 mg/dl
test mononucleosi assente
IgM (L) assente, IgG presente. quindi mi hanno detto che vuol dire che o l' ho già avuta o cmq sono entrato in contatto con il virus e ho sviluppato gli anticorpi.
a questo punto cosa faccio? anche i leucociti sono nella norma, quindi se non ho un infezione, la febbre e la stanchezza a cosa sono dovute?
procedo con le inizioni di antibiotico, antistaminico e antinfiammatorio?
grazie