Utente 491XXX
Buonasera medicitalia. Poche settimane fa sono andato a fare un RM senza mezzo di contrasto per cefalea associata a disequilibrio. Da circa dicembre ho iniziato ad accusare una sensazione di disequilibrio interiore nella testa,che però non si riflette sul mio equilibrio. Riporto qui sotto il risultato:
Quarto ventricolo volumetricamente nei limiti.
Modesta procidenza delle tonsille cerebellarari all'interno del forame occipitale,prevalentemente a Dx.
Non si rilevano variazioni del segnale di rilievo a carico del parenchima cerebellare e del tronco encefalico.
Terzo ventricolo in asse.
Moderato ampliamento degli spazi perivenosi della sostanza bianca cerebrale.
Non si rilevano alterazioni alterazioni di segnale a carattere patologico a carico del parenchima cerebrale.
Sistema ventricolare volumetricamente nei limiti.
Regolare l'ampiezza degli spazi liquorali della convessità.
Verosimile ipoplasia di v4 dx e dell'arteria cerebrale posteriore omolaterale.
Moderata ectasia delle vene diploiche.
Presenza di formazioni cistiche da ritenzione,di cui la più voluminosa a dx di mm30
Tale formazione cistica presenta minuto incluso interno.
Scoliosi sn convessa del setto nasale.
Asimmetria dei turbinati per prevalenza volumetrica dell'emisezione dx
C'è qualcosa di preoccupante? Vorrei un opinione anche vostra perché più che altro mi preoccupano le cisti e l'ipoplasia,grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non comprendo come in un esame di neuroimaging come la RM Encefalo (giacchè trattasi di immagini), nel referto possa leggersi la parola "verosimile".

Qualora fosse vero il reperto di "... ipoplasia di v4 dx e dell'arteria cerebrale posteriore omolaterale..." questo potrebbe spiegare il suo senso di instabilità/disequilibrio.

Altro reperto da chiarire è il descritto "...Modesta procidenza delle tonsille cerebellarari all'interno del forame occipitale,prevalentemente a Dx...".

Il consiglio è quello di far visionare le immagini della sua AngioRM Encefalo (su dischetto immagino) ad un secondo neuro-radiologo o direttamente ad un neurologo con capacità di discriminare le immagini RM.
[#2] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Grazie mille per la sua risposta...quindi se é verosimile può essere benissimo che non ci sia neanche? Magari é una cosa impercettibile...ma il fatto che mi turba é : questo tipo di ipoplasia dovrei avercela fin dalla nascita,com'è possibile che mai e dico MAI nella vita mi abbia dato problemi di disequilibrio e adesso improvvisamente me li dia?
Modesta procidenza delle tonsille cerebellarari all'interno del forame occipitale,prevalentemente a Dx....Che cosa sarebbe? Dato che lei l'ha citata non vorrei che fosse qualcosa di preoccupante...sono un soggetto molto ansioso purtroppo...
[#3] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La discesa oltre il forame occipitale delle tonsille cerebellari.
Può essere assolutamente asintomatica.
Va valutato di quanto sono discese.
Immagino in misura trascurabile giacchè nel referto non viene riportata alcuna misurazione.
Cmq il consiglio è sempre quello di far valutare le immagini da un altro neuro-radiologo.
Per aver semplicemente risposte più esaustive alle domande rimaste in sospeso.
[#4] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Ok grazie,quindi se continuassero ipoteticamente a scendere?? Cosa succederebbe???
[#5] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Mi sono un po' documentato su questa cosa...ma é possibile che possa continuare a scendere? E' una cosa che ho dalla nascita e che resterà sempre così? Se faccio certi movimenti,se tengo posizioni sbagliate durante il giorno,per via dello studio,del cellulare,ecc...peggiorerà la situazione e le tonsille cerebellari scenderanno ancora di più? Ho quasi più paura di questo che del resto ora...
[#6] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Solitamente si tratta di una variante anatomica presente precocemente.

Solo la concomitanza con patologie endocranici potrebbe favorire una discesa rispetto alla situazione attuale.
[#7] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Io ho fatto una Rx rachide cervicale ed é saltato fuori che ho una megapofisi bilaterale trasversa in c7 con abbozzo di costa soprannumeraria a destra. Poi come lei ha sottolineato ho questa "verosimile ipoplasia" e il resto lo trova scritto lì...non saprei cos'altro ci potrebbe essere...
[#8] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Ieri ho controllato il dischetto e l'unica cosa che sono riuscito a controllare anche se non sono medico sono le tonsille cerebellari,confrontandole con immagini su internet di una RM al cervello di una persona senza questo problema e ho notato che a differenza dell'immagine su internet nella mia parte dal cervelletto come una piccola escrescenza,ma non va assolutamente ad otturare il canale dove passa il liquor cerebrospinale,quindi sono abbastanza tranquillo che non mi possa provocare problemi...in quanto al fatto che scenda e leggendo quello che le ho scritto sopra che cosa ne pensa? Pensa che a causa di queste patologie congenite che ho possano continuare a scendere? Io ho paura anche a muovere il collo in certe posizioni,come per studiare,per guardare il cellulare per poi tornare in posizione normale,perché ho paura che facendo questi movimenti potrei favorirne la discesa...
[#9] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Chiedo scusa ma personalmente la mia opinione la ho già espressa.

Rammenti sempre come si tratti solo di un consulto a distanza.

Credo che la soluzione più pragmatica all' attuale situazione si quella che Lei si faccia visitare da uno specialista di persona, porti con se gli esami strumentali effettuati ed avrà risposte esaustive ai suoi quesiti.
[#10] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Ok grazie,quello lo farò certamente,pensavo che a quello che avevo chiesto io non ci fosse bisogno del consulto del referto,mi sembrava una cosa riguardante il comportamento di queste tonsille cerebellari in generale,in un rapporto" Se fai questo,allora succede quest altro",e non essendo messo benissimo economicamente e non potendo andarci subito dal neurologo,volevo almeno una rassicurazione tecnica su questa cosa,perché sennò io ho paura anche a muovere il collo ad esempio per studiare o guardare il cellulare o altre posizioni non proprio consone per un certo lasso di tempo.
[#11] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Rilegga quanto ho scritto.
La Prodi delle tonsille cerebellari è solitamente un fatto congenito.
In assenza di patologie dell'encefalo che aumenti la pressione endocranica non c'è un motivo per il quale queste debbano scendere.
Ma valutate le sue eccezioni ritengo sia bene che se lo faccia confermare da un collega personalmente che visiti Lei è visioni le immagini della sua RM.
Cosa che personalmente non posso fare.
[#12] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Eh ma leggendo il mio referto secondo lei,in attesa di un appuntamento e di una conferma del referto col neurologo,trova che ci sia qualche patologia dell'encefalo che possa causare ipertensione endocranica? Se no,quali sono le possibili patologie che ha citato lei sopra che possono causare ciò? Così almeno mi faccio un idea nel caso...
[#13] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Dottore,sono abbastanza preoccupato non sapendo cosa può causare questa ipertensione endocranica...addirittura sono arrivato ad aver paura di fare " certe cose" che riguardano la mia intimità per paura di alzare la pressione endocranica...io purtroppo un appuntamento da un neurologo non riesco a prenotarlo,volevo avere delucidazioni su questo insomma...Mi scusi se insisto tanto ma vorrei fare un pochino di chiarezza nella mia testa per poter stare più tranquillo in attesa di un appuntamento...
[#14] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per esempio una neoplasia cerebrale... occupa spazio... è circondata da edema ... pertanto aumenta la pressione all' interno del cranio.

Fortunatamente la RM referta come non sia il suo caso.
[#15] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Ah ok grazie mille dottore,mi ha dato una grande grande rassicurazione...si per fortuna niente di simile...comunque con il fatto dell'ipoplasia probabile dell'arteria,le vene diploiche più dilatate,le tonsille cerebellari messe così...posso comunque vivere la mia vita sessuale,intima o no,con serenità o c'è magari il rischio che,dato che durante quelle attività la pressione si alza(e io di solito queste attività le prolungo anche un po',in entrambe i casi non ci metto mai meno di 20 minuti perché mi piace godermele queste cose,mannaggia a me),e possano formarsi aneurismi,o venire ictus e cose simili perché magari il sangue fa fatica a passare da quell'arteria più piccola e il flusso é troppo forte? Probabilmente mi sto facendo dei viaggi mentali assurdi e inutili...però gli ipocondriaci purtroppo fanno anche questo...
[#16] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Dottore mi scusi davvero,non mi sopporterà più lo so,però io purtroppo non riesco ora come ora a prendere un appuntamento con un neurologo e quindi devo far affidamento per ora su questo sito...le volevo chiedere se poteva rispondere alle mie domande sopra che magari non sono state viste,perché comunque ne va anche della mia relazione questa cosa,perché quando faccio quelle cose,da solo o con lei,comunque non me le godo più perché penso solo a quello e lei lo capisce...poi anche il fatto che ogni volta che esco mi sento sempre come tutto in tensione dal collo fino a sopra la testa,a volte mi sembra che il collo mi si comprima fino a non farmi respirare ma quella é solo un'idea e probabilmente questo é dovuto al fatto che non c'è una volta che io vada fuori tranquillo per via di questi problemi...però potrebbe essere anche altro...c'è un modo per riconoscere se la pressione endocranica si alza? E si può alzare a tal punto anche senza neoplasie et similia? Poi credo che con queste ultime domande possa essere abbastanza...la ringrazio ancora in anticipo per la grande pazienza che ha con me...
[#17] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Mi scusi ancora....ieri le ho scritto che era domenica quindi forse non ha visto per quello...volevo solo rinnovarle la richiesta di rispondere solo a quei quesiti che ho scritto dopo la sua ultima risposta...sono veramente in ansia e non posso fare nulla perché i miei non vogliono che,almeno per ora,vada da un neurologo e purtroppo non posso fare altrimenti,dato che non sono ancora indipendente e non ho un lavoro,ergo non posso pagarmi le visite da solo...
[#18] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ritengo come l'ambito del consulto a distanza abbia esaurita la sua funzione.
Qualora necessiti di ulteriori risposte e di una valutazione delle problematiche è corretto, sia morfologicamente che deontologicamente, che chi Le scrive le i fichi la via della Visita Neurologica effettuata di persona.
Parli inoltre con il Suo medico di base della sua "ansia". È anch'essa un Disurbo meritevole di risposte.
[#19] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2018
Va bene,grazie dottore delle sue risposte che comunque mi hanno rassicurato,anche se quelle cose che ho chiesto non mi sembrava dovessero essere verificate con dischetto della RM encefalo alla mano,ma ritenevo fossero informazioni generali che si potevano dare in quanto credo siano oggetto di studio,cioé ad esempio se uno fa una certa cosa succede o non succede quella determinata conseguenza e via così...