Utente 969XXX
salve...sono stato operato quasi un mese e mezzo fa (il promo dicembre)per ridurre una frattura intrarticolare a livello della falange prossimale del secondo dito... frattura di f1 indice mano dx
martedì mi hanno tolto i due fili k usati per ridurre la frattura ed ho eseguito una rx di controllo che evidenziava la corretta formazione del callo osseo...
qualcuno può dirmi qualche esercizio da fare per riacquisire la mobilità funzionale di questa articolazione? e quanto ci vorrà per avere la mobilità completa?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
Il trattamento di una frattura articolare digitale mediante fili di Kirschner implica un periodo di immobilizzazione della articolazione e pertanto, quasi costantemente, una immediata rigidità parziale o totale della suddetta articolazione. A consolidazione conseguita, occorre iniziare una progressiva mobilizzazione passiva per "sbloccare" l'articolazione irrigidita. Questo deve avvenire con la guida e l'aiuto di un terapista esperto. Appena si ottiene un miglioramento nell'arco di movimento può essere utile la elettroterapia di stimolazione della muscolatura relativa al dito interessato (muscoli estensori e flessori) che nella fase di immobilizzazione si è certamente indebolita. La terza fase prevede la mobilizzazione "attiva" ovvero autogestita, con la propia forza. Si faccia comunque seguire periodicamene dai medici che hanno praticato l'intervento. In qualche caso può rendersi necessario un trattamento chirurgico di "sblocco" di tendini ed articolazioni (ma questo avviene in meno del 20% dei casi). Cordiali Saluti,