Utente 522XXX
A un conoscente di 77 anni è stata rilevata massa di cm.10 al lobo sup. del polmone sx e consensuale versamento pleurico. La relazione d'uscita dall'ospedale recita testualmente "Visto il quadro RX e psichiatrico del paz. non si è ritenuto opportuno procedere ad ulteriori approfondimenti diagnostici e terapeutici. In assenza di sintomi di rilievo viene dimesso con diagnosi di neoplasia polmonare sin con versam.pleurico". La terapia prescritta alla dimissione consiste in Lansox, Zoloft e Ascriptin.
A parte il fatto che il "quadro psichiatrico" è quello comune a tanti anziani rimasti soli da lungo tempo dopo una vita tribolata, cui si aggiunge sofferenza vascolare cerebrale, mi sembra che le conclusioni suddette siano quasi da codice penale. Non è per avercela sempre coi Medici, dobbiamo essere molto grati e riconoscenti nei confronti del sistema sanitario, ma in questo caso mi sembra si passi il limite.
A parte ciò, vorrei sapere se in base ai pochissimi dati fornitivi sia possibile, al contrario di quanto scritto dall'ospedale, consigliare un qualche percorso terapeutico chirurgico, radiologico o farmaceutico.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

innanzitutto occorrerebbe sapere di che tipo di neoplasia polmonare si tratta. Si potrebbe procedere, essendovi versamento pleurico, o con un esame citologico del liquido per cercare eventuali cellule tumorali presenti oppure eseguire una biopsia TC guidata. Solo dopo la tipizzazione del tumore si può procedere ad una terapia. A 77 anni occorre essere cauti nel trattamento da eseguire data la tossicità dei farmaci e le ridotte risorse riparative dell'organismo. Comunque si potrebbe ipotizzare un tentativo.

Sempre a disposizione,

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it