Utente 114XXX
salve sono una ragazza di 25 anni e circa due mesi fa ho avvertito dei forti dolori al petto e allora siccome mia madre è cardiopatica già operata sono andata dal cardiologo a fare una visita. mi ha riscontrato una bav di 1° grado ma non mi ha spegato niente mi ha solo detto di stare tranquilla e basta.
Io continuo a sentire forti dolori come coltellate al petto e non riesco a capire cosa sia.
Non sono tranquilla e vorrei sapere se questa bav può incidere sui miei dolori o se sono solo dolori muscolari.
La mia pressione è di 110/70 con battiti sempre di media di 80/85, non soffro di colesterolo alto, peso 68 kg, fumo due sigarette al giorno.
Volevo sapere:
1)cosa è la bav di 1° grado;
2)i dolori al petto sono dovuti a quella?
3)cosa devo fare per curarmi?
4)devo assolutamente smettere di fumare o 1/2 sigarette posso fumarle?
la prego mi aiuti a stare un po più tranquilla.

La ringrazio fin da ora per tutte le informazioni che riuscirà a darmi.
grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Iadanza
24% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Considerata l'età, i dati anamnestici e fisici non ritengo che il dolore da lei riferito sia di origine cardiaca, ma piuttosto di natura muscolosceletrica.
Il BAV di 1° non è altro che un lieve rallentamento della velocità di conduzione dell'impulso elettrico cardiaco attraverso una struttura anatomica detta Nodo A-V. Da precisare che tale alterazione, peraltro para fisiologica, non determina alcun dolore al petto e non causa alcuna problematica alla sua età.
Ritengo comunque utile che lei esegua un ecg OGNI 5 ANNI ALMENO.
Il fumo non determina o peggiora il problema da lei evidenziato, è chiaro e noto che a lungo termine possa determinare problematiche cardiovascolari di altra natura. Non posso che consigliarle di smettere, anche per il ruolo che svolgo.
Interessante sarebbe sapere il tipo di lavopro svolto e se questo possa essere determinante nella patogenesi dei dolori da lei riferiti. I dolori sono sensibili ai movimenti e alla digito pressione? Ha provato ad assume FANS per qualche giorno?
La saluto cordialmente
Disponibile per ulteriori chiarimenti
Dott. Alessandro IADANZA
SIENA
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2003
innanzitutto la ringrazio per avermi risposto immediatamente e per avermi dato informazioni a me utili. Volevo risponderle dicendole che faccio un lavoro molto tranquillo, da novembre 2002 lavoro come impiegata in un'agenzia immobiliare ma prima per 3 anni ho lavorato come capo magazziniera in una ditta di tessuti nella mia città. lavoravo 13 ore al giorno e alzavo pesi in continuazione. non so se il portare "pezze" sulle spalle possa aver influito sui miei dolori. Per quanto riguarda i FANS non so cosa siano quindi non credo di averli mai presi. sto facendo una cura a base di aerosol perchè l'allergolo mi ha trovato un blocco "catarriale" nella trachea.per i dolori mi vengono anche a riposo durante la notte soprattutto se dormo sul lato sinistro ma a volte anche se sono pari.Alla digito pressione avverto un po di fastidio ma non dolore come le "coltellate".
IO SPERO DI ESSERE STATA CHIARA IL + POSSIBILE E LA RINGRAZIO ANCORA PER TUTTE LE INFORMAZIONI CHE MI HA DATO.
CORDIALI SALUTI E BUON LAVORO.....
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Iadanza
24% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
I fANS sono i comuni anti infiammattori ad es aulin 100 mg da assumere per per 2 al di' per almeno una settimana.
continui senza problema le terapie in atto.
Cordiali saluti
Dott IADANZA