Utente 927XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni ed un po' in sovrappeso; sono alto 176 cm e peso intorno agli 87 kg. Da giorni vi è una disputa tra me e mio padre, sulla questione "pressione sanguigna". Un mese fa mi è stata riscontrata la pressione alta, in seguito a dei disturbi, si pensa, di ordine stressogeno, dato che oggi farò l'ultimo esame ( eco reni e surreni ), per escludere fattori organici che possano scatenare un innalzamento pressorio. Premesso che non fumo e non bevo, nè faccio uso di altre sostanze stupefacenti, attualmente, da 6 settimane, sto seguendo una terapia a base di xanax e sequacor, l'uno per attenuare le crisi di panico e l'altro per tenere a bada pressione e battiti cardiaci. Quindi,con l'apparecchio che ho a casa, controllo la pressione e in linea di massima i valori oscillano, per la massima, tra 130/145 e 78/88 per la minima. Durante le varie crisi la pressione è schizzata, arrivando anche a 160-110.
La disputa si pone in questi termini:
mio padre sostiene che non debba considerare la pressione massima, perché è la minima che è più importante. Io gli dico di no, sostenendo che entrambe sono importanti e quindi è un dibattere continuo, su un argomento che ci vede del tutto ignoranti. Quindi ho ritenuto opportuno chiedere a voi, in qualità di medici, di illuminarmi/ci al riguardo.

Aspettando una risposta, vi porgo cordiali saluti.

Fabry

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, entrambi i valori, sebbene con diverso significato fisiopatologico, rivestono un importante ruolo in ambito di rischio cardiologico e vengono trattati perciò alla stessa maniera. Vengono considerati valori ottimali quelli inferiori ai 130mmHg per la max e 80mmHg per la minima.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 927XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta. A questo punto le chiedo: i disturbi d'ansia possono incidere ad avere una pressione costantemente non ottimale?