Utente 131XXX
HO 26 ANNI E HO AVUTO UN "ATTACCO DI PANICO" MENTRE SEGUIVO UN CORSO. MI SENTIVO MANCARE E SVENIRE COSI' ANDAI AL PRONTO SOCCORSO E DOPO TUTTI GLI ACCERTAMENTI MI MANDARONO DAL NEUROLOGO CHE NON MI DIAGNOSTICO' UN ATTACCO DI PANICO MA UNO STATO D'ANSIA, GIUSTICATO DAL FATTO CHE DA POCO AVEVO TERMINATO GLI STUDI UNIVERSITARI, TROPPO INTERESSATO ALLA RICERCA DI UN LAVORO E INOLTRE NON RIESCO MAI A DIRE DI NO ALLE PERSONE.
COME CURA MI HA DETTO DI FARE ATTIVITA' FISICA, DI FARE SOLO CIO' CHE VOGLIO E DI USARE LE "TAVOR" (PER FORTUNA FIN'ORA NON LE HO ANCORA UTILIZZATE) SOLO AL BISOGNO. DOPO TRE SETTIMANE DA QUELL'EVENTO STAVO PER AVERE UNA RICADUTA MENTRE ASSISTEVO AD UNA PARTITA DI CALCIO ALLO STADIO. ALLA FINE PERO' NON HO CEDUTO E NON SONO SCAPPATO. IN PRATICA LA MIA PAURA E' AVER UN ATTACCO DEL GENERE DAVANTI ALLE ALTRE PERSONO...MI VERGOGNO MOLTO. MI POTRESTE INNANZITUTTO DIRE SE SOFFRO DI PANICO E QUALCHE UTILE STRUMENTO DA UTILIZZARE QUANDO MI SENTO COSI'.
INFINE TRA TRE GIORNI DOVRO' SOSTENERE UN COLLOQUIO DI LAVORO E DOVRO' ANCHE PRENDERE IL PULLMAN...VI LASCIO IMMAGINARE CHE TENSIONE HO...LO STOMACO E' CHIUSO.
VI PREGO DATEMI UN CONSIGLIO NATURALI...NON VOGLIO NE' FARMACI E NE' DOTTORI...VOGLIO TORNARE QUELLO DI PRIMA.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
10161

Cancellato nel 2009

Bisogna sempre indviduare la ragione per cui in un certo momento si manifesta un episodio di ansia acuta. Lei pensi allo stato in cui si trova un gatto che vede avvicinare un cane, in quel momento si verifica produzione di sostanze ormonali, proteine con effetto di neurotrasmettitori, per potere in quel momento attaccare o fuggire, lo stesso accade nell’organismo quando si verifica un attacco di panico, ma nel momento sbagliato. Forse è stato preparato prima da una serie di avvenimenti, forse qualcosa non funziona più in maniera adeguata, si è rotto un sistema. E’ questa rottura che va cercata. Molte sono le cause che possono aver determinato questa rottura dell’organismo, vanno cercate, ma non è facile, vanno eseguiti esami srumentali di medicina quantica e biologica che indirizzano il ragionamento e la terapia. Possono evidenziare la presenza di agenti patogeni, se alcune ghiandole si sono disregolate, controllare come funziona l’ HPA, Hypothalamic Pituitary Adrenal axis nelle sue funzioni, la PNEI, psiconeuroendocrinoimmunologia, il sistema immunitario, con questo intento, si riesce ad individuare dove il sistema si è rotto e ripararlo. Dare sempre la colpa allo stress, alla psiche è troppo facile, molto più difficile è individuare le effettive ragioni che hanno determinato lo squilibrio psichico. Saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
Non ho capito ma alla fine il mio è un problema fisico? nn funziona più la ghiandola dell'adrenalina? che cosa mi consiglia di fare (vivo ad Avellino a chi devo rivolgermi)? Devo affrontare le mie paure di non sentirmi bene davanti alle altre persone...per esempio giocare a calcio con gli amici, prendere il pullman,ecc.?
Inoltre il mio medico di famiglia mi prescrisse le vagostatil un rimedio a base di erbe, però poi il neurologo me le tolse dicendo che provocavano solo dipendenza; inoltre non sto nemmeno fumando e bevendo caffè da un giorno...mi aiuta questo o il non fare queste cose potrebbe portarmi ad un peggioramento?
Grazie ancora e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

prima di tutto si dere capire chi le ha fatto diagnosi di 'attacchi di panico'.
per poter fare una diagnosi psichiatrica e' necessario escludere le cause organiche della sintomatologia che descrive, dopodiche', qualora tutto fosse negativo, e' necessario inserire una terapia adatta che sicuramente non consta di benzodiazepine e farmaci naturali.
E' indispensabile che vengano escluse patologie cardiache/pressorie e patologie tiroidee, oltre stati di anemia o altre condizioni fisiche.
Poi puo' rivolgersi ad uno psichiatra per impostare una terapia adeguata alla situazione.
il fatto che non fumi e non beva caffe' da un giorno non e' risolutivo.
Se ritiene di avere qualche comportamento responsabile di tali sintomi (come bere molti caffe' ad esempio), deve reimpostare anche il suo stile di vita.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#4] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
No non mi è stato diagnosticato al pronto soccorso dott. Zarrella attacchi di panico...ma solo stress e ansia accumulato negli ultimi mesi per portare a compimento i miei studi universitari; inoltre un mese prima si erano anche gonfiate tre dita della mano dovuto anch'esso allo stress o al freddo. C'è qualche collegamento con quello che ho. Il mio problema è solo che ho talmente paura di ciò che ebbi quella volta che mi preoccupo in maniera eccessiva che ciò possa riaccadere, ma sono anche convinto che il pensarci troppo potrebbe provocarlo ancor di più.
Secondo lei questo è panico o solo ansia?....è possibile che tutto ciò non si verifichi più? Cosa devo fare pensarci il meno possibile?

ps dalle analisi del sangue e dall'elettrocardiogramma i medici non hanno riscontrato niente...hanno detto solo di fare un pò di attività fisica per scaricare tutte le mie ansie e lo stress enon pensare troppo ma vivere alla giornata. Lei cosa mi consiglia?
[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
le consiglio allora una visita psichiatrica, sempre che i risultati del suo profilo tiroideo, se lo ha fatto, siano negativi.
Non e' possibile inoltre fare una diagnosi certa attraverso il web. E' necessario che si faccia visitare per inserire una terapia adeguata


Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#6] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
4% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Concordo sulla necessità, a questo punto, di una visita specialistica. A Napoli posso suggerirle, se può esserla utile, il prof. Mario Maj o il dr. Armando Piccinni.
Saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk