Utente 941XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni.Da maggio ho incominciato ad
avvertire malessere generale.
Vi elenco in ordine di comparsa i vari sintomi:scarsa concentrazione,
sudorazione improvvisa violenta,insonnia,stanchezza,iperattività,formicolio e tremolio degli arti sia superiori che inferiori, fastidio agli occhi(fotofobia), tachicardia,astenia, senso di soffocamento,vertigini soggettive,apatia,ansia,linfonodi sottostanti al mento ingrossati.
Ad Agosto ho effettuato le analisi generali del sangue ma tutti i parametri erano tutti regolari.La visita dall'oculista ed dall'otorinolaringoiatra hanno dato esito negativo alle vertigini.
Si sospettava una sinusite acuta ma anche questa ipotesi è stata scartata.
Soltanto a novembre ho deciso di effettuare gli esami sanguigni per la tiroide e i risultati sono i seguenti:
TSH=2.2632 valori di riferimento (0.350-4.940)
FT3=3.12 valori di riferimento (1.71-3.71)
Ft4=1.20 valori di riferimento (0.71-1.48)
Anti-tireoperossidasi 394 (0.0-35.0)
anti-tireoglobulina 127 (0.0-40.0)
Mi sono rivolto ad un endocrinologo e mi ha diagnosticato una tireodite cronica autoimmune in fase di guarigione.
Ecco il referto dell'ecografia alla tiroide:
Tiroide volumetricamente nei limiti ed ecostruttura disomogenea e pseudonodulare come si osserva nelle condizioni di tireopatia flogistica cronica, senza lesioni focali definite di tipo nodulare solido o fluide.
Trachea in asse.
A dicembre ho effettuato un'ecografia al collo e da lì è risultato che avevo la parotide di sn presenta una formazione ed ecostruttura mista ipo-anecogena con margini non perfettamente definiti, della grandezza di 13x36x8 mm.
Ho effettuato le analisi per eventuali virus (mononucleosi, cytomegalovirus,toxoplasmosi) ma le analisi sono uscite negative.
Secondo voi si tratta di una forma di tiroidite autoimmune o sono soggetto a qualche allergia(celiachia)??
Grazie e distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Le prove fattuali a favore della tiroidite sono abbastanza chiare.

A favore di celiachia o allergia ci sono solo ipotesi.


[#2] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto grazie per la Sua immediata risposta.
Ero in attesa di ulteriori analisi che solo ora mi sono state consegnate.
Tireoglobulinemia : 0.325 (valori per adulti 0.0-55.0)
Calcitonina : <2.00 (valori per adulti 0.0-11.5)
Anticorpo antimitocondrio : assenti
Anti muscolo liscio : assenti
Anticorpi anti-dna : assenti
ab.anti cellula pariet.gastrica: assente
antitransglutaminasi : 0.5 (valori per adulti >3.5=positivo)
Soffro ultimamente anche di reflusso gastroesofageo.
Volevo sapere quali siano gli accertamenti da effettuare per le allergia (prick test o analisi sierologici) poichè il mio medico di base è alquanto impreparato in materia.
Grazie
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Tireoglobulina e calcitonina esplorano ipotesi che in questa sede sono fuori luogo, i marcatori dell'autoimmunita' sono negativi, non c'e' nessuna celiachia.

Per l'allergia si fa una bella anamnesi, si capisce se l'ipotesi sta in piedi, poi sara' l'allergologo a sospettare certi allergeni piuttosto che altri e chiedere i test di laboratorio o fare quelli cutanei, non si possono fare dissertazioni sulla gestione di un allergico.
Il medico di base di solito o chiede direttamente alcune IgE, oppure si cava d'impiccio chiedendo la consulenza allergologica.