Utente 961XXX
Salve.. Sono un ragazzo che già ho chiesto vari quesiti ai DOTTORI in questo forum con soddisfacenti risposte e per questo colgo l'occasione di ringraziarli ancora. C'è un particolare che vorrei chiedere: nei primi 15 gg dopo l'intervento di corporoplastica di raddrizzamento il chirurgo non mi aveva prescritto capsule antiandrogene per evitare erezioni notturne dicendo che si potevano evitare. Purtroppo la notte stavo sveglio perchè il dolore conseguente alle erezioni era forte e perciò ho ritenuto opportuno dopo il 16esimo giorno ricontattare il chirurgo e farmi prescrivere un farmaco: lui mi ha prescritto AVODART 0.5 capsule molle. Volevo chiederVI l'efficacia di questo farmaco. In sostanza io ho letto sul foglio illustrativo che si usa per la prostata, per iperplasia prostatica benigna e/o quat'altro. Solo negli effetti indesiderati (riscontrabili in 1 paziente su 100)si parla di impotenza, diminuzione del desiderio sessuale e difficoltà della eiaculazione. In poche parola il farmaco è adato o meno?
Devo mica io in seguito ad un intervento di corporoplastica curare la prostata?
E' l'ottavo giorno che prendo avodart, le erezioni notturne nn mi danno più fastidio, posso anche smettere di prenderle (ne prendo una prima di andare al letto)? GRAZIE ANCORA PER LA VOSTRA DISPONIBILITA'

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

per le risposte ai quesiti sul farmaco da lei posti la rinvio alle corrette osservazioni già fatte dai colleghi nel precedente post da lei inviato:

http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=62439

Per l'interruzione della suddetta terapia invece bisogna riconsultare l'andrologo che gliela prescritta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

spesso, dovendo operare un giovane per deviazione dell'asta, si prescrivono dei farmaci antiandrogeni o ansiolitici per cercare di bloccare, impedire o attenuare le erezioni del sonno che potrebbero compromettre i risultati della terapia chirurgica o creare antipatiche complicanze
L'Avodart potrebbe avere un effetto del genere.
In genere si assume per qualche settimana.
Per ogni valutazione ulteriore la cosa più corretta è quella di consultare lo specialista che ha effettuato l'intervento e che può valutare meglio come procedere
cari saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
talvolta la somministrazione di un semplice farmaco ansiolitico raggiunge lo scopo che Lei si era prefisso di raggiungere.
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque le consiglio sempre in questi casi, prima di sospendere o addiruttura modificare una terapia, di consultare il collega andrologo che l'ha operata e che le ha prescritto il farmaco in questione.

Si ricordi che il fai da te o il consiglio via email non è sufficiente!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
condivido del tutto quanto sotenuto dal Collega BERETTA in questa ultima mail.
Ancora un affettuoso saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 961XXX

Iscritto dal 2009
RINGRAZIO SEMPRE SENTITAMENTE I DOTTORI I QUALI OFFRONO SEMPRE RISPOSTE SODDISFACENTI. GRAZIE
[#7] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente

non sempre l' impiego clinico del farmaco è incluso nel foglietto illustrativo.
Se, ad esempio, acquista un ansiolitico in farmacia, giusto per fare un esempio suggerito da un collega in questa discussione, ne legge il foglietto illustrativo, tra le indicazioni non troverà scritto: "farmcaco per inibire le erezioni notturne".
Ritengo che l' indicazione terapeutica del collega sia stata molto raffinata e intuitiva, dal momento che lei stesso descrive i giovamenti ricevuti dalla terapia.
Tuttavia , dal momento che il rapporto medico-paziente si basa sulla fiducia, le consiglio di rivolgersi per tutti i dubbi o chiarimenti, all' andrologo che l' ha operata, che meglio di chiunque altro la potrà aiutare.
Non sempre leggere i foglietti illustrativi è utile.
[#8] dopo  
Utente 961XXX

Iscritto dal 2009
RINGRAZIO SENTITAMENTE I DOTTORI che mi hanno risposto durante questo perido di convalescenza. Ringrazio soprattutto l'andrologo chirurgo che mi ha operato e che ha duvuto "subire" tutte le mie chiamate post operatorie. ;) Concordo fino in fondo le affermazioni eseguite dal DOTTOR GALLO e non a lungo farò una visita dal chirurgo che mi ha operato per accertarmi della mia buona condizione.

Sono sempre del parere che subire delle operazioni all'apparato genitale comporti un pò di ansia nel ragazzo, soprattutto uno come me che di fegato ne ha poco.
GRAZIE
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio....
e ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com