Utente 420XXX
Salve vorrei un consulto un merito alla mia situzione

Circa 13 Giorni addietro, mentre salivo la scala a chiocciola, ho urtato la testa, una botta abbastanza forte nella zona superiore del cranio, non ho avuto ferita con perdita di sangue.
Di pomeriggio ho accusato mal di testa e nausea, non ho avuto vomito, nè perdita di coscienza,
Dopo 3 Giorni vado in ospedale, per via di malessere generale e dopo avermi visitato,mi prescrivono una Tac a scopo precauzionale, che non evidenzia nulla, tranne un pò di sinusite.
Ad oggi avverto strane sensazioni, mi sento un pò intorpidito, stanco e leggera sonnolenza, oltre ad avere acufeni alle orecchia e leggero mal di testa.
Non so se possa essere correlato, ma ho anche formicolio al braccio.
Mi hanno prescritto
ORAXIM
Expose da prendere per 6 Giorni
Più una cura per la sinusite.

Mi hanno inoltre invitato a ripetere la TAC, qualora dopo questa cura, avverta ancora questi sintomi.
Il tutto è compatibile con questa botta, o come leggo sul web esiste il pericolo di emoraggie che non si vedevano in prima sede con la TAC?

Potrebbe avere subito danni la cervicale?

Grazie Mille
[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
il trauma cranico che lei ha descritto è quello che viene catalogato come "lieve" e non-commotivo. Tuttavia, lo stato di intorpidimento che sta accusando è alquanto strano che permanga a distanza di due settimane dall'evento. Il pericolo che lei paventa, ossia di un ematoma tardivo, purtroppo esiste e deve essere preso in considerazione. Pertanto, il mio consiglio è che, se il disturbo persiste, è prudente che vada a farsi controllare.
Cordialmente