Utente 755XXX
Auguro a tutti i dottori una buona giornata,
vi espongo brevemente la mia situazione:
Sono un ragazzo di 28 anni e ad agosto 2008 ho iniziato a soffrire di eiaculazione precoce, problema per me inedito, dopo di che ho iniziato ad avere forti dolori al glande. Dopo essere andato da un dermatologo, visto che vedevo la pelle del prepuzio arrossata, era emerso da tampone balano prepuziale la presenza dello streptococcus agalactie. Ho curato il medesimo con augmentin per sei giorni.
Alla fine della terapia essendo ritornato il dolore ho proseguito con 2 settimane di antibiotico.
Dopo questa cura era spartito l'agalactie ma sono apparse numerose colonie di enterococcus faecalis, inoltre ho iniziato a soffrire di mizione frequente soprattutto la notte e a questo punto ho deciso di rivolgermi ad un urologo. Dopo aver fatto un ecografia(che ha evidenziato un varicocele) il test di Meares (niente di preoccupante) e uno spermiogramma (tutto ok) l'urologo mi ha prescritto sei settimane di neofuradantin.
Alla fine di questa cura l'enterococcus faecalis oltre ad essere presente nel solco balano prepuziale è presente anche in "varie colonie" nel mio liquido seminale.
Il dottore mi dice che non devo preoccuparmi ma nonostante tutte queste cure non mi sembra di aver fatto passi in avanti e mi ha detto di fare altre quattro settimane di neofuradantin.
Oltretutto solo in una occasione ha definito il mio problema come prostatite, il resto delle volte l'ha chiamato infezione. Che cosa ho ?
Esiste qualche rimedio per l'eiaculazione precoce ? Il dottore non da molto peso a questo problema ma sta iniziando a condizionare la mia vita sessuale. Rivolgendomi ad un andrologo pensate che possa migliorare la mia situazione ?
Vi ringrazio !

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, come avrà letto l'eiaculazione precoce che si manifesta in un soggetto con attività sessuale nella norma è spesso assoiciata ad un infezione dell' apparato urinario e/o anche della prostata. pertanto oltre alla cura antibiotica per la prostatite andrebbe anche capita la causa di tale problema ed agitre anche su di essa
[#2] dopo  
Utente 755XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua veloce risposta Dottore !
Il mio urologo mi ha indicato come causa della prostatite lo stress e la vita sedentaria che il mio lavoro mi costringe a fare.
Se ho capito bene secondo lei quindi non è necessario che mi rivolga ad uno specialista per attenuare il problema, ma che aspetti che si risolva la prostatite ?

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente l'urologo è sicuramente lo specialista più indicato
[#4] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente

le vorrei fare delle domande:
ha mai eseguito una spermiocoltura e/o una urinocoltura?
quanto dura in media un suo rapporto sessuale dal momento della penetrazione fino all' orgasmo?
il problema di eiaculazione precoce lo ha sempre avuto o è insorto successivamente ?
ci faccia sapere, ma nel frattempo prenoti una vista andrologica nella sua città.
[#5] dopo  
Utente 755XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
non ho mai sofferto in vita mia di eiaculazione precoce, al contrario la mia fidanzata si lamentava del fatto che ero lento nel venire.
Ho effettuato sia una spermiocoltura sia una urinocoltura, dalla spermiocoltura sono emerse "varie colonie di enterococcus faecalis", dall'urinocoltura invece non è emerso niente se non la presenza di leucociti.
Adesso invece il mio rapporto sessuale ha una durata molto variabile, se a stare sopra sono io raramente riesco a resistere per più di qualche minuto, se invece sono sotto riesco a resistere fino a tempi accettabili.
Spero di aver risposto alle domande che lei mi poneva in maniera soddisfacente !

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il mio consiglio ora è quello di consultare un andrologo.

A questo punto, oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Dopo di che le confermo la necessità di una valutazione diretta da parte di un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com