Utente 449XXX
Salve,
sono una ragazza di 27 anni. Soffro fin dall'adolescenza sudorazione ascellare, tanto in estate quanto in inverno. Credo di aver capito che dipende unicamente da fattori emotivi. Ad esempio, se sono a casa tranquilla non compare, se vado a correre per un ora intera quasi non sudo,ma nella vita quotidiana è per me un vero incubo. Ogni qual volta sono agitata, nervosa, in presenza di persone con cui non sono a mio agio inizio a sudare davvero a dismisura.
Ho provato diversi antitraspiranti che effettivamente mi aiutano un po, ma non sono tranquilla perchè ho letto che usandoli sempre possono causare tumori al seno.
Scartando l'intervento chirurgico, (ho letto troppi casi di sudorazione compensatoria forte), mi rimane la tossina botulinica.
Avrei alcune domande in merito da sottoporvi.
Non ho mai letto di possibili effetti collaterali, ma se gli antitraspiranti possono essere pericolosi, perchè 'paralizzano' le ghiandole bloccando quindi il sudore, la tossina botulinica non fa esattamente la stessa cosa? non vi è rischio di sviluppare tumori praticando le iniezioni ad esempio una volta l'anno?
Mi sapreste indicare un dermatologo a Torino che si occupa di queste cose? non so a chi affidarmi.
Vi ringrazio in anticipo.
Nadia

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
gli antitraspiranti inquanto tali bloccano la traspirazione percutanea ma l'effetto collaterale che lei cita è molto raro perchè è legato all'uso in cronico per anni dell'eventuale prodotto ed ad una predisposizione anatomo funzionale dei dotti sebacei escretori.
Comunque per tranquillità sua, la tossina botulinica agisce con un blocco temporaneo delle sinapsi neuromuscolari e delle vescicole di "sudore" pertanto l'azione della tossina soprattutto nell'iperidrosi non è definitiva ma proprio per tale blocco temporaneo richiede applicazioni a circa 8-12 mesi di distanza dalla prima. Il blocco transitorio e quindi l'azione della tossina nel singolo individuo dipende dalla velocità di degradazione tramite recettori specifici della tossina stessa: c'è chi la degrada velocemente e chi lentamente.Quindi l'effetto di blocco del sudore può durare più o meno nel tempo i base a questa caratteristica.
A TORINO proprio non saprei , mi spiace.
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il chiarimento della Collega mi sembra ineccepibile: lo consideri per una seria valutazione sulla terapia botulinica per l'iperidrosi ascellare, facendosi affiancare dallo specialista Dermatologo.

cari saluti
[#3] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per i chiarimenti in merito.
Non mi rimane che trovare un dermatologo che pratichi queste iniezioni.
Qua sul sito di medicitalia non sono iscritti dermatologi della pv di Torino o Cuneo?

[#4] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri
24% attività
4% attualità
12% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
non le sarà difficile fare una ricerca dei dermatologi della sua zona e tra questi troverà (informandosi preventivamente) chi effettua il trattamento.
In alcune regioni è anche una prestazione erogata dal SSN, nel frattempo potrà trovare utile leggere l'articolo a mia firma

Il trattamento della sudorazione eccessiva (iperidrosi)
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42971

cordialità