Utente 953XXX
Salve, sono un ragazzo di 27 anni operato di DIA 3 anni fa e 1 anno fa sottoposto ad intervento di ablazione per rimettere a posto una tachicardia innescata dalla prima operazione. Da allora il medico mi ha consigliato una cura di 2 compresse Ritmonorm da 325mg al giorno accompagnate da una compressa di cardioaspirina. Mentre per quello che mi riguarda non mi pare di aver accusato più casi di tachicardia.

Ho effettuato vari controlli nel frattempo con elettrocardiogramma ed ecocardiografia e tutto è risultato nella norma. Rileggendo però il referto di un'ultimissima ecocardiografia il dubbio che mi è sorto dove chiedo gentilmente un chiarimento ma sopprattutto approfondimento è riguardo questa dicitura: SOFFIO SISTOLICO LEVINE 2/6

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Il soffio sistolico è un reperto auscultatorio che si evidenzia nel corso della visita cardiologica, legato talora ad una alterata emodinamica cardiaca (valvulopatia) oppure essere "innocente" perchè non connesso a nessuna patologia organica. Se il suo esame ecocardiografico non ha evidenziato alterazioni della funzionalità valvolare (stenosi e/o insufficienze, o residui di shunt intracardiaci), può stare tranquillo che il suo soffio non riveste una particolare importanza clinica.
Saluti