Utente 975XXX
Buongiorno,
Circa un mese fa, mentre ero a casa causa cura di un'abrasione corneale, una notte ho avertito un forte fastidio che mi ha svegliato al testicolo estro, cosi nel persistere di questo fastidio sono adato da un medico andrologo che a seguito di visita medica mi ha riscontrato una sub-torsione nel testicolo dx, manualmente lo ha sistemato e mi ha prescritto pillole di reparil per 7 giorni;
Alla fine della cura accusavo leggero indolenzimento a tutta la parte genitale, il testicolo dx mi appariva troppo storto così decisi di tornare in visita, lo ha ricontrollato e mi ha risposto che era tutto ok solo che per lui qualche infiammazione muscolare lo tirava , (quando aumenta di volume è storto).Ora sono passati altri 20 giorni, ho fatto 2 eco, una ai testicoli con il controllo dei flussi esito ok, l'altra al basso addome ok anche lei...ma io lamento il fatto di non poter dormira sul lato destro perchè ho un dolore come se il testicolo andasse aschiacciare qualcosa, una notte mi sono svegliato e l'ho sentito pulsare. Mi chiedo cosa posso fare, ptrebbe essere una sorta di infiammazione? da che tipo di visita posso scoprirla ad eccezione di questo andrologo "bravo" secondo dei medici non sò proprio come risolvere i mio problema che .....non mi fa più dormire sereno. Di giorno, quando stò in piedi ho solo un lievissimo fastidio nella zona addome inferiore.
Certo del Vostro aiuto distintamete ringrazio e saluto.
Carlo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non si può escludere che lei abbia avuto altri episodi di sub-torsione, poi regrediti.
Le suggerirei di riportare questi episodi anche al Collega che la segue e di farsi spiegare in dettaglio a quali aspetti deve far attenzione per cercare di capire se si tratta di subtorsione o meno.
Se si confermasse che questi episodi sono delle recidive di subtorsione il suo Andrologo saprà spiegarle le strategie per la soluzione definitiva del quadro.
[#2] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio;
Ho fatto ancora una visita, sono andato da un medico diverso consigliatomi da vie laterali, è un professore urologo andrologo , da quello che ho letto su internet è un veterano del mestiere.
Dopo avermi ascoltato molto,ed analizzato i vari referti mi ha visitato, ha fatto "per farmi stare tranquillo" anche una ecografia con il controllo dei flussi.

La sua diagnosi è che effettivamente il testicolo non è nella posizione corretta, risulta alto ed un pò storto ma per lui leggermente storto lo è sempre stato (non rammento il nome tecnico).
Si trova in questa posizione solo per un problema posturale, magari nella vita comune non mantengo una corretta posizione o magari durante la cura dell'abrasione all'occhio , dormivo (per protezione dell'occhio stesso) in una posizione irregolare che mi ha causato una sorte di infiammazione muscolare zona fianchi.

La sua terapia quindi è prendere tachipirina la sera prima di andare a letto e consultare un ortopedico, ma comunque il fastidio dovrebbe sparire pian piano.

Mi ha spiegato la soluzione chirurgica per lo stare tranquillo ma data la mia età (ho quasi superato la fascia critica) dipende solo da me , ma non me lo consiglia a meno di qualche altra sub-rotazione.

Diciamo quindi che lui conferma la diagnosi del primo, le ecografie e controlli fatti mi hanno dato serenità nello spirito adesso spero di averla anche nel sonno, comunque ho ripreso a lavorare, così arrivi a casa stanco ed anzichè sentire i vari dolori mi addormento.

La ringrazio ancora per la sua attenzione e veloce risposta, è stato gentilissimo ,è davvero un bel sito; ho anche visto che avete i numeri di telefono per contattarvi probabilmente per delle visite, ad averlo scoperto prima mi sarei comportato in maniera differente.. se posso lo terro a mente per qualche prossima visita.
Con osservanza e gratitudine la saluto
Carlo