Utente 781XXX
Buongiorno,

A seguito di un controllo di routine degli esami del sangue (che eseguo una volta alla'anno) mi e' stata riscontrato un valore di Proteina C reattiva ultra sensibile pari a 4.3mg/L ed il medico del laboratorio mi ha detto che e' un valore alto per rischio cardiovascolare.
Non ho familiarita' per malattie cardiovascolari, valori pressori nella norma, sono alto 171 cm e peso 70 kg, non fumo, non bevo alcolici solo un bicchiere di vino a pasto. Moderata attivita' fisica.
A seguito vi indico anche i valori degli altri esami eseguiti:

Glicemia 96mg/dl
acido Urico 5.6 mg/dl
Urea 11.2mg/dl
creatinina 1.00mg/dl
colesterolo totale 178mg/dl
HDL 51mg/dl
LDL 92mg/dl
VLDL 35mg/dl
Trigliceridi 176mg/dl
Fattore di rischio coronarico 3.49
rapporto LDL/HDL 1.80
Aspetto del siero : chiaro
Sodio 141 mmol/L
potassio 4.3mmol/L
AST 17 U/L
ALT 35 U/L
Gamma GT 27 U/L
Esame urine completo: nella norma
Emocromo:
Eritrociti 4.790.000 uL
Hb 15.2 g/L
Ematocrito 44.1%
Piastrine 226.000/UI
Leucociti 4.800/uL

E' consigliabile visitare un cardiologo per ulteriori accertamenti? E' il caso di ripetere l'esame? Quale e' il reale significato della proteina C reattiva ultra sensibile nel quadro della patologia coronarica?

Grazie per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, preso come unico parametro di riferimento la PCR non è considerata un attendibile fattore di rischio coronarico acuto. Attualmente è solo una dei parametri laboratoristici, utilizzata spesso in ambito puramente sperimentale come fattore di rischio aggiuntivo a quelli classici coronarici (diabete, ipertensione arteriosa, fumo, ipercolesterolemia, basso rapporto colesterolo totale/HDL, ad es.), la cui elevazione può avvenire in qualsiasi processo flogistico. A mio avviso, visto che non presenta altri fattori di rischio non ritengo opportuno consigliarle particolari indagini suppletive.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 781XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. Martino,

La ringrazio molto per la cortese risposta.

Buon lavoro.