Utente 574XXX
circa un anno fa avevo posto questo quesito

salve a tutti,
ho 17 anni e credo di avere un piccolo problema. non riesco ad estendere completamente il pene in erezione, dal momento che il frenulo agisce praticamente da freno. dato che mi sto avvicinando al mio primo rapporto (ste donne...) ho cominciato a preoccuparmi. ho letto molto a riguardo di possibili operazioni di al frenulo, ma volevo chiedervi se è possibile che il frenulo si allunghi lentamente semplicemente sforzandolo di volta in volta un po' di più durante la masturbazione o se devo necessariamente ricorrere ad un metodo chirurgico. speravo si potesse evitare quest'ultimo dal momento che da quando mi sono accorto di questo problema, cioè da poco più di una settimana, ho cominciato a fare quello che dicevo, e devo dire che ho ottenuto qualche discreto risultato, anche se non riesco ancora a portare la pelle sotto il glande.
attendo vostre delucidazioni


adesso, a distanza di un anno, ho avuto diversi rapporti e ho riscontrato proprio quello che dicevo, e cioè che il frenulo si è lentamente allungato.
ora scopre quasi completamente il glande, volevo chiedervi se a questo punto è evitabile intervenire chirurgicamente.
grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se il frenulo da fastidio è soggetto ad intenzione (solo intenzione) chirurgica da valutare in corso di visita. Peraltro una elasticizzazione del frenulo è nota in corso di rapporti sessuali.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se desidera avere informazioni precise su questo tema specifico , le consiglio di consultare sul nostro sito anche l'articolo scritto dal collega Pescatori :

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=63934

Qui troverà tutte le indicazioni desiderate.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com