Utente 981XXX
salve, cercherò di essere breve e preciso.
sono un ragazzo di 18 anni che dopo più di un anno ha deciso di dire ai genitori il problema che lo tormenta e gli crea dei complessi di inferiorità, la FIMOSI.
mio padre mi ha portato da un chirurgo generale ( non è urologo è solo un chirurgo, va bene ugualmente?) e ha visto il pene solo un minuto, non mi ha toccato, mi ha solo detto di far scendere la pelle il più possibile( è scesa di poco, si è intravisto il glande con un foro di circa 1cm di diametro), mi ha detto che la situazione non è tragica come sostenevo io(lo avevo informato per telefono di una fimosi serrata)
i miei maggiori dubbi riguardano l'operazione e il fatto che mi sembra molto sottovalutata...
ho capito che vuole fare una sorta di circoncisione parziale o incisione a z, poi quando ho parlato del frenulo mi ha detto che deciderà lui in sala operatoria se toglierlo o probabilmente fare un intervento di frenuloplastica( allungarlo o spostarlo boh...)

ora io voglio essere sicuro, gli avevo proposto la circoncisione totale ma lui ha detto che essendo ancora "giovane" (ho già 18 anni e mezzo...) è molto meglio evitarla
cosa mi dite? considerate che ho un prepuzio molto abbondante, fa una specie di "proboscide" quando il pene è flaccido, tra l'altro non ho detto al medico di avere il pene non dritto ma storto a sinistra in erezione e da quanto ho letto se NON si fa una circoncisione totale: o si taglia poca pelle, e quindi torna la fimosi, o la si taglia in maniera asimmetrica e addirittura il pene può ancora di può deviare a sinistra! il chirurgo ha subito detto che non ci sono rischi e bla bla bla, ma io ho paura, sono talmente nervoso in questo periodo che a scuola(nonostante sia l'ultimo mio anno di liceo) non ci vado più e oggi dopo il prelievo(perchè i miei genitori vogliono che mi operi lì) sono svenuto e stavo per sbattere la testa a terra!

alla fine si è deciso(anche se io ho deciso poco) di fare l'operazione fra circa una settimana, ma il mio dubbio maggiore è proprio su chi farà l'intervento se sarà all'altezza di un andrologo anche se non è specializzato!?

vi ringrazio molto se mi darete una risposta nel giro di qualche giorno, perchè ho 'operazione già fissata ed è imminente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
segua quanto detto il collega, la circoncisione è un intervento facile e ben standardizzato. La diagnostica della fimosi si fa in 10 secondi, per cui un minuto ce n' è di avanzo. Tranquillo, se il collega ci avesse messo più tempo le avrei detto di cambiare. Lasci a lui decidere che tipo di intervento che dipende dalle condizoni cutanee che di qua non posso apprezzare. La valutazione delle quli condizioni è sempre compresa nei 10 secondi
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro giovane lettore,

essendo un andrologo che ha fatto il chirurgo generale in ospedale per 25 anni posso condividere il parere di chi dice che per far diagnosi di fimosi bastano 10 secondi ma essendo un andrologo, quando un giovane mi prospetta il suo problema di fimosi cerco sempre di informarmi sulle sue condizioni, sulle condizioni del pene quando ha una erezione, quando si masturba o quando ha rapporti sessuali ( se li ha ha già avuti).
Tutte domande che , in genere, faccio rimanendo solo con il ragazzo, senza la presenza, qualche volta "ingombrante" del padre o della madre.
So benissimo che alcune volte una fimosi può accompagnarsi o "nascondere" altre possibili problematiche che magari vengono "occultate" o rinviate da un frettoloso, anche se ben fatto, intervento di circoncisione.
Un bravo chirurgo sa sicuramente operare bene un pene fimotico. Stia tranquillo. Se ha dei dubbi ne riparli con suo padre superando la naturale vergogna e chiedendo magari una visita andrologica
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore ,

se desidera poi ulteriori informazioni sul "problema circoncisione" può trovarle nell'approfondimento del collega Maio :

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42220.

Se desidera poi altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
innanzitutto vi ringrazio per le risposte tempestive, io vorrei sapere se quindi il chirurgo generale ha l'esperienza di magari un chirurgo plastico o un chirurgo urologo, l'intervento potrei benissimo farlo a pagamento, poi l'unico intervento non divrebbe essere la circoncisione totale? dato che io non riesco a scoprire il glande neanche a pene flaccido (ho un eccesso di prepuzio, si forma a pene flaccido una sorta di "proboscide"), il chirugo invece ha detto che la mia è una fimosi NON serrata, che comunque si risolve senza ricorrere alla circoncisione totale.
vorrei avere delle certezze sul mio intervento magari mi spiegate cosa vuole fare di preciso con l'intervento di INCISIONE(ho scritto tutto nel primo messaggio), dato che con una operazione voglio risolvere definitivamente il problema che mi ha tanto ma tanto tormentato fin dall'adolescenza

rinnovo i miei ringraziamenti per il vostro aiuto
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
come le ho già detto nel post precedente il tipo di circonsione più o meno totale come dice lei si decide anche in base alle condizioni cutanee (spessore, arrossamento, colorito ecc...). E di qua non posso vedere.
Inoltre non posso permettermi di mettere in dubbio la preparazione di un collega. Per parte mia sono fierissimo della mia specialità in chirurgia generale.
Vada ed eviti le incertezze non servono a nulla