Utente 761XXX
Buonasera ai medici di Medicitalia, sono stata sottoposta ad agosto 2008 al seguente intervento chirurgico per carcinoma mammario: nodulectomia, quadrantectomia e svuotamento ascellare ( tot 16 linfonodi: 9 di I livello, 2 di II livello e 5 di III livello). L'esame istologico ha dato il seguente esito: ca duttale infiltrante, G3, mib: 55%, recettori ormonali positivi: estrogeni 98%, progesterone 98%, c-erB2 negativo, Stadio T1c N2a(6/16) M0.
Da un mese ho finito sei cicli di chemioterapia, da una settimana ho iniziato la radioterapia e l'ormone terapia. Ora vengo al mio quesito. Prima di iniziare la terapia ormonale ho fatto gli esami del sangue per vedere il profilo ormonale, tutti i valori sono ben oltre i valori di postmenopausa. L'oncologa mi ha prescritto l'Arimidex. Dato che Arimidex viene prescritto alle donne in postmenoapusa, mi domando se la mia e' una menopausa accertata, ho 47 anni e ho avuto l'ultima mestruazione il 14 ottobre, ma gia da Aprile il mio ciclo aveva subito pause e riprese. Inoltre mi chiedo se mi avrebbero potuto prescrivere il Tamoxifene al posto di Arimidex, dato che qui ho letto che l'inibitore dell'aromatasi viene dato principalmente alle donne con carcinoma mammario in eta' avanzata.

Chiedo un Vs parere e Ringrazio per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
in post menopausa ... è la dizione esatta.
Credo che la sua oncologa si sia basata sui dosaggi ormonali estrogenici.