Utente 711XXX
Salve a tutti, ecco in sintesi la mia storia:

- nel Febbraio del 2003 mi sono procurato uno strappo muscolare mentre correvo; pensando che la cosa si risolvesse nel tempo ho lasciato correre per diversi mesi, nonostante i dolori localizzati sopra l'inguine dx e che si irradiavano fino al testicolo dx;

- l'ecografia fatta da un medico sportivo nel Luglio del 2003 ha riscontrato una lesione al retto inferiore destro, che nei mesi seguenti è via via migliorata;

- i dolori al testicolo dx sono rimasti, localizzati in un punto ben preciso sulla superficie, in corrispondenza di un rilievo di pochi mm con sensazione di bruciore;

- fatta una visita andrologica nel 2005, poi ecografie al ventre ed allo scroto e spermicoltura non è risultato nulla di anomalo, escludendo anche il varicocele;

- alla seconda visita andrologica il dottore mi ha prescritto Celebrex 200 ed il dolore al testicolo dx è scomparso.

Pochi giorni fa (Giugno 2008!) ho provato di nuovo a correre ed il dolore al testicolo dx è ricomparso come prima, mentre quando cammino o sto a riposo il dolore è molto debole o assente... cosa potrebbe essere e come ovviare?

Nel Settembre 2008 sono stato operato di ernia inguinale bilaterale; dopo la convalescenza sono tornato a camminare e il dolore al testicolo dx è tornato uguale a prima!
Tempo fa l'urologo mi aveva prescritto CELEBREX 200 che ho preso per un mese con scomparsa di ogni dolore, cosa posso fare ora?
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
mi deve perdonare se inizio con domande piuttosto che con risposte.
che tipo di intervento è stato eseguito per il trattamento dell'ernia inguinale bilaterale: aperto o laparoscopico? è stata eseguita una ecografia testicolare o un'ecocolordoppler testicolare? dopo l'intervento è stata eseguita novamente una ecografia? è stato mai visto da u ortopedico?
aspetto sue risposte.
[#2] dopo  
Utente 711XXX

Iscritto dal 2008
Salve Prof. Catani, grazie per l'interessamento, ecco alcune risposte alle sue domande:

- intervento aperto sec. Liechtenstein;

- nel 2005 ho effettuato un'ecocolordoppler inguino-scrotale, nulla di anomalo;

- dopo l'intervento non ho più effettuato nessuna visita;

- le visite ortopediche che ho fatto in passato sono state solo presso strutture di medicina sportiva.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON TUTTI I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Le irradiazioni dolorose ai testicoli possono riconoscere le più svariate origini in patologie urogenitali e muscoloscheltriche: vista la negatività degli esami fin qui eseguiti e la persistenza dei sintomi dopo la riparazione erniaria, estenderei l'attenzione alla colonna vertebrale e alla possibilità di una irradiazione di tipo radicolonevritico.
[#4] dopo  
Utente 711XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ad un'eco(color)doppler scrotale ho scoperto che il punto doloroso del testicolo dx è una cisti dell'epididimo di 3 mm
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signore potrebbe esserci una relazione tra dolore testicolare e intervento chirurgico quindi una valutazione ecografica della regione magari con ecocolordoppler potrebbe aggiungere qualcosa