Utente 982XXX
Ringraziandovi anticipatamente per la vostra disponibilità vorrei porvi una domanda riguardo il mio problema.
Ho subito 6 giorni fà un intervento chirurgico per la rimozione di una ginecomastia vera e sono stato dimesso dall'ospedale nella giornata di ieri.
Per tutto il periodo di convalescenza ho avuto i drenaggi ed ora i miei pettorali sono infossati NOTEVOLMENTE all'interno presetando una forma ancora piu innaturale di prima...visto che leggendo e informandomi non ho trovato nessun riferimento a questo problema vi chiedevo se è comunque normale e soprattutto se torneranno anzi diverranno "normali" da soli con il tempo, e se si, orientativamente fra quanto?
Ho letto inoltre che si dovrebbe indossare per un paio di settimane una fascia elastica compressiva ma a me non è stato detto, cosa devo fare?
Vi ringrazio ancora per la disponibilità e attendo una vostra risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
fermo restando che tutti i chiarimenti maggiori li potrà fornire il collega che l'ha sottoposta ad intevrento, in assenza di una valutazione clinica pre e post-chirurgica posso dire che in caso di intervento per ginecomastia l'intervento consiste nell'asportazione del tessuto mammario o adiposo presente nella regione mammaria. L'immediato post-operatorio, tuttavia, a causa del trauma chirurgico non è sufficiente per valutare i risultati che devono sempre essere considerati a distanza di qualche mese ed in funzione del tipo di intervento subito.
La invito quindi a pazientare ed, eventualmente, a rivolgere ulteriori domande dopo aver fornito maggiori indicazioni sulle condizioni antecedenti (tipo di ginecomastia) e sul tipo di intervento subito (chirurgico aperto o lipoaspirazione).

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 982XXX

Iscritto dal 2009
Gent. mo Dr. NARDACCHIONE
Vorrei fornirle alcune informazioni aggiuntive riguardo il mio caso che certamente nella prima richiesta ho trascurato.
La mia ginecomastia era vera del tipo bilaterale di normotipo in normo peso.
L'intervento chirurgico è stato eseguito tramite incisione del solco sottomammario con asportazione chirurgica delle ghiandole mammarie.
La cosa che maggiormente mi preoccupa è la presenza di questi infossamenti dei veri e propri vuoti che sono rimasti dopo l'operazione situati nelle parti centrali ed inferiori dei pettorali mentre le parti alte che non sono state coinvolte hanno mantenuto la loro forma naturale e la loro tonicità.
In questi giorni ho visitato diversi siti per vedere qualche caso simile ma non ho trovato nessun riferimento al mio problema, anche le immagini e documentazioni fotografiche pre e post intervento non evienziano mai questa situazione.
Insomma sono molto preoccupato secondo voi la situazione si normalizzerà con il riformarsi di tessuti o non sò cos'altro, essendo ignorante in materia o invece qualcosa non è stato fatto nella maniera piu giusta?
inoltre mi consigliate di indossare la fascia elastica?

Vi ringrazio per la vostra immediata disponibiltà già nella prima occasione.

Distinti Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
non è facile via internet dare una risposta alla sua domanda poichè non è possibile comprendere se la sua preoccupazione è giustificata o meno essendo indispensabile una visita medica. Sappia comunque che ogni intervento di chirurgia estetica non può essere giudicato nell'immeidato ma solo a distanza, per il traumatismo immediato ed il successivo adattamento dei tessuti. Qualora i suoi dubbi dovessero persistere le consiglio di rivolgersi al collega che l'ha operata per una risposta più esauriente.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non deve visitare i siti ma il chirurgo che l'ha operata.

Purtroppo il disturbo che descrive è da annoverare tra gli esiti di un intervento di ginecomastia e solo chi l'ha operata può rispondere alla sua preoccupazione.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42900

Cordiali saluti