Utente 983XXX
Una Buona serata.Desiderei raccontarvi la mia storia su questo problema che mi affligge dalla nascita.
Da quando che sono nato, i medici mi hanno constatato una malformazione al meato( buco troppo giù )operandomi.
L'operazione andata bene , il dottore dice a mia madre che dovrei ritornare quando avevo l'età di 13 anni per controllare se tutto va bene.Fin qui problemi non ci stanno.
Dal età di 14 anni incomincio ad avere problemi ( seri per me ).
Elenco i problemi:
1: fuoriscita delle urine molto lentamente ho assenza di getto
2: contenimento delle urine quasi impossibile
3: spesso irritazioni anche banali..
4: restringimento del meato
Preoccupati andiamo dal urologo e constata questo problema del meato.Mi desse delle pillole che dovevo prendere per 3 mesi hai fini di non aver problemi al meato.Problema risolto...
Ma si ripresenta.
Dovevo fare una cura per una ciste ed il medico curante mi desse delle pillole.
ma queste pillole mi fece aggravare il problema del contenimento delle urine ( sono costretto a mettermi una cosa dentro le mutande per non bagnare il letto [ ha 18 anni sono arrivato fino a questo punto quindi pensate un pò ] )
Quindi che potrei fare per risolvere questo problema? Io ho paura veramente... Vorrei avere un pene normale come tutti gli altri essere libero di urinare........
Vi ringrazio delle risposte che mi date
Saluti Emanuele

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

ci descrive un verisimile problema di ipospadia, trattato con una uretroplastica.
Per quanto riguarda la perdita di urina potrebbe trattarsi anche di qualcosa di non molto difficile da risolvere, se costituisce lo svuotamento ritardato di urina che si accumula per il restringimento del nuovo meato uretrale esterno.
Il suo caso va studiato in dettaglio in ambito urologico per capire come intervenire nella maniera migliore.
Anche dove lei abita può trovare Urologi assolutamente adeguati a studiare e trattare il suo caso (per esempio: il Primario dell'Urologia dell'Ospedale Cannizzaro).
[#2] dopo  
Utente 983XXX

Iscritto dal 2009
La Ringrazio della immediata risposta.
Bene lo farò al più presto possibile anche se per una visita Urologa ho dovuto aspettare 2 mesi ( e lei ne capisce molto più di me )
Il Dottore che mi a operato è un dottore del Ex Ferrarotto Di Catania
Mi Farò strada..
Gentilmente mi potrebbe magari spiegare ( magari con esempi)come si potrebbe risolvere ?

Vi Ringrazio Per le risposte datomi
Emanuele
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la sua situazione clinica non è ben chiara da come ce la descrive.

Si può capire che ha avuto da bambino un problema legato ad una ipospadia, cioè il meato uretrale esterno che non arrivava alla punta del pene ed inoltre sembra che ora lei abbia un restringimento, una stenosi, a livello del meato.

Detto questo però, da quello che ci scrive, poi non capiamo le indicazioni terapeutiche successive da lei ricevute.

Alla fine di queste brevi considerazioni non possiamo che dirle comunque come in questi casi ,senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta e precisa, cioè capire la causa del suo problema e quindi darle altri consigli utili da seguire.

Bisogna, a questo punto, consultare un esperto andrologo od un urologo con chiare competenze andrologiche.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 983XXX

Iscritto dal 2009
La Ringrazio della risposta datomi.
Cercherò di essere il più chiaro possibile.
Sono andato da un urologo di acireale ed a controllato il meato.Mi a constato la restrinzione del meato.Mi ha dato una cura specifica per 3 mesi per mantenere libero( più aperto ) il meato.La cosa sembrasse risolversi.
Ma nel frattempo avevo una ciste da curare ed il medico curante mi a dato delle pillole gialle e ne dovevo prendere 2 al giorno per 3 settimane.
Da quando ho preso quelle pillole la situazione si è un pò aggravata ( riguardante il contenimento delle urine ).
Non credo che a cusa di sovradosagio abbia causato tutto ciò /problema contenimento urine ?
Vi ringrazio per le risposte datomi e mi scuso ancora se non riesco ad esprimirmi bene..
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non si faccia strane idee di cause ed effetti al suo problema.

A questo punto eventualmente risenta il suo urologo o segua il consiglio del collega Pescatori.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com