Utente 984XXX
Salve. Ho visitato un dermatologo nel periodo di Natale 2008 perché da mesi avevo delle macchie bianche sulle spalle e degli arrossamenti nel basso-collo e sulla zona toracica.
Il dermatologo mi ha detto che si tratta di pityriasis versicolor e mi ha prescritto per 10gg. al mese (x un totale di 2 mesi) lo Sporanox, inoltre mi ha prescritto PEVARYL -soluzione cutanea non alcolica 1% - da mettere su tutto il corpo alla sera 1 volta a settimana in questo periodo e nei periodi estivi (mentre 1 volta ogni 15gg. durante l'inverno)con doccia al mattino seguente utilizzando sapone allo zolfo. Le altre docce che faccio nella settimana (2-3)uso Mikoskin.
Le mie domande sarebbero due:
Ma la pityriasis versicolor può spilupparsi anche in altre parti del corpo (e non solo sulla zona toracica e sulle spalle)?
2) Da quando mi sto lavando con sapone allo zolfo e mikoskin, ho iniziato ad avere prurito diffuso ed in particolare agli arti inferiori e superiori, dove sono comparsi arrossamenti, foruncoli e piccole macchioline rosse. La mia pelle è abbastanza delicata, l'uso continuo di sapone allo zolfo e di mikoskin può essere la causa di tale prurito e degli arrossamenti?.

P.S. Per il momento - e nell'attesa di rivedere il dermatologo - ho sospeso l'utilizzo di sapone allo zolfo e di micoskin, il Pevaryl lo sto continuando ad usare al sabato sera ma sembra che gl arrossamenti e il prurito nei primi giorni della settimana persistano. Le macchioline rosse sulle braccia e sulle gambe non vanno via!

Spero una vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente
Grazie 1000

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

la p.versicolor, si chiama così non a caso:

essa appartiene al gruppo delle patologie sparofitiche (opportunistiche) da lieviti : l'agente interessato è capace di causare due manifestazioni cutanee discromiche dissimli:

la prima è la forma ipercromica (spesso poco visibile) che comporta la presenza di macule finemente desquamanti (pitiriasiche) di colorito brunastro; la seconda è quella ipocromica o francamente acromica, ove l'agente infettivo interferendo con il metabolismo di alcune molecole, comporta il blocco (temporaneo) della produzione di melanina (il pigmento che rende scura la pelle)

Anche quando guarita, la forma acromica non si ripegmenta finquando non vi è la reisposizione alla luce ionizzante del sole od artificiale.

parli con il suo dermatologo per far valutare la sua situazione attuale.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 984XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dot.Laino, la ringrazio innanzitutto per la pronta risposta.
Al più presto parlerò con il mio dermatologo per far valutare la situazione.
Colgo l'occasione per chiederle se la p.versicolor si può sviluppare su tutto il corpo e quindi anche su braccia e gambe.
Inoltre vorrei capire se questo prurito che "va e viene" può dipendere dalla la p.versicolor o può essere una conseguenza dellla reazione della mia cute ai farmaci.

La ringrazio nuovamente per l'attenzione prestatami.