Utente 984XXX
A seguito di visita specialistica a mio padre è stata consigliata una Angiotac per valutare lo stato di occlusione di una carotide.
Mio padre ha 75 anni ed è stato operato quasi 10 anni fa di by pass coronarico
Ho due domande in merito:
- quali tipi di rischi comporta l'angiotac;
- a quale altro centro di eccellenza posso rivolgermi nel nord italia per avere un "secondo parere"

Grazie
FC

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
la metodica diagnostica sofistica e non presenta controindicazioni se si esclude l'allergia al mezzo di contrasto, ma nche in questi casi una buona terapia "desensibilizzante" è sufficiente per affrontare l'esame in sicurezza. certo è un esame piuttosto invasivo, mi riferisc alla quantità di raggi che vengono assorbiti dalla persona che si sottopone all'esame. il tutto deve essere valutato nel rapporto costi/benefici.
se le è stato consigliato questo esame lo specialista avrà avuto i suoi buoni motivi. l'unversità viene sempre considerata un centro di eccellenza.