Utente 984XXX
buongiorno. esami sangue a novembre 2008: unico valore fuori posto VES 33. A dicembre a causa di un grande sforzo mi fratturo i cuneiformi di entrambi i piedi (fratture da fatica stress) nel contempo mi fanno fare esami e risulta: VES 44 PCR 2,6 Fibrinogeno 567. In attesa di ulteriori accertamenti mi danno ciproxin, nel frattempo i forti dolori ai piedi continuano anche in altre parti del piede che non siano le fratture. in attesa di responso ai vari test faccio ieri esami urgenti per i tre valori e risulta: VES 33, PCR 2,9 Fibrinogeno 650. Chiedo un aiuto per vedere se c'è correlazione con le fratture o se bisogna ricercare eventuali batteri che si sono insediati nei piedi. grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
I tre valori forniscono tutti la medesima informazione - c'e' una discreta infiammazione, come ci si aspetta in presenza di duplice fattura. L'infiammazione era ancora presente all'ultimo controllo.

Se la frattura non e' esposta non e' probabile che si infetti, se comunque fosse infetta e ci fosse osteomielite lei avrebbe anche febbre o febbricola anche con brividi. In questi casi si fa l'emocoltura e viene positiva.

Concludo dicendo che pero' l'area non e' adatta al suo quesito e di rifare la domanda agli ortopedici intitolandola magari "frattura piedi".

[#2] dopo  
Utente 984XXX

Iscritto dal 2009
grazie tanto Dr. Bianchi per la solerte risposta! ho rivolto la domanda nel suo settore in quanto gli specialisti di orteopedia mi hanno "dirottato" agli infettologi in quanto i miei sintomi (dolori troppo forti ed in altre zone del piede) e le analisi portavano in quella direzione. (si ipotizza una artrite batterica). grazie comunque.