Utente 985XXX
Mio figlio ha quasi 13 anni è stato operato al primo piede 2 anni fà, il secondo quasi un anno, purtroppo non cammina ancora bene ma ha delle difficoltà nel correre nel scendere le scale e gli fa molto male, inoltre nell'ultimo intervento il piede è rimasto ancora leggermente gonfio mi stò preoccupando perchè il Dottore che ha operato mio figlio vorrebbe togliere le viti nel 2010. Vorrei capire che cosa devo fare. Inoltre mio figlio in questo momento sta faccendo fisioterapia ma con tanta difficoltà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gentile signora
l'intervento di correzione dei piedi piatti comporta di solito dei disturbi della deambulazione transitori e limitati al primo periodo ( di solito 1 mese o poco più) dopo l'inserimento delle viti correttive.
Nel caso di suo figlio effettivamente sembra che questo tempo sia un pò troppo eccessivo.
Le proporrei di far rivalutare il piccolo presso il chirurgo che vi segue al fine di valutare se non ci sia una intolleranza alle viti che necessiti di una rimozione precoce delle stesse.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 985XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio di avermi risposto, ora chiederò un appuntamento con il chirurgo Le riferirò quanto mi verrà detto, ancora grazie.
[#3] dopo  
Utente 985XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Le riscrivo per dirle che ieri 6 Febbraio ho portato mio figlio alla visita ortopedica dal chirurgo che lo segue. Ora Le invio quanto mi ha scritto sul foglio: "Pregresso intervento di artrorisi sottoasrtagalica bilaterale (più di due anni il primo piede sinistro e un anno il secondo piede).
Ottima correzione della deformità.
Intolleranza alla vite di sinistra.
Si ritiene opportuno attendere un anno prima della rimozione per effettuarla bilateralmente.
Viceversa, si rimuoverà solo la vite di sinistra.
Impiantata più di due anni fa".
Ora vorrei dirle che comunque il piede destro è ancora un pò gonfio da quando è stato operato. Il dottore dice che secondo lui non è il caso di fare due anestesie perchè sono sempre delicate per un ragazzino di 13 anni e quindi secondo lui si dovrebbe aspettare fino a dicembre 2009 per toglierle entrambe. Secondo Lei faccio bene aspettare? La saluto apsettando la sua risposta.
[#4] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile signora
posso dirle che la rimozione delle viti (così come d'altronde l'impianto) a seconda del tipo di vite utilizzata può esser fatta anche in anestesia locale, ma questo chiaramente dipende dal tipo di impianto utilizzato nonchè dalle abitudini del singolo ospedale.
A mio parere attendere tanto per togliere una vite che dà problemi potrebbe non esser corretto, ma rimane solo una mia convinzione generale senza conoscere bene il caso del suo bambino.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 985XXX

Iscritto dal 2009
Grntile Dottore

Le viti che hanno messo nei piedi di mio figlio si chiamano "Viti Castaman" spero che si scriva così, se ho sbagliato mi deve scusare. Ho letto tramite internet che ci sono delle viti che dopo 3 o 4 anni si sciolgono senza essere rimosse, è vero? Fosse così sarebbe stato meglio me l'avessero detto in maniera da non dover più fare anestesie e comunque a mio figlio gli faranno l'anestesia totale purtroppo. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gentile signora le vitì di castaman sono viti non assorbibili al contrario di altre presenti in commercio che si assorbono da sole nel giro di alcuni anni. cordiali saluti