Utente 800XXX
Buongiorno! Sono una donna di 38 anni. A maggio mi sono sentita male e sono andata al pronto sccorso: credevo di avere un attacco di cuore, la diagnosi è stata attacco di ansia. Il mio medico mi ha prescritto le analisi del sangue di routine, dalle quali non è emerso nulla di rilevante. Non sono ipertiroidea (valore TSH di 0,70). A settembre ho iniziato la psicoterapia. Il malessere però persiste: battito accelerato (a riposo sempre vicino a 100), dolori allo stomaco (erutto molta aria anche a stomaco vuoto e talvolta ho nausea), da maggio sono dimagrita di di 5 chili pur facendo 5 pasti regolari al giorno, soffro spesso di emicranie e pesantezza agli arti (con formicolii notturni). Sono molto stanca e non vivo bene così... Volevo chiedere un parere (c'è ancora qualcosa che potrei fare?) e volevo sapere se la tachicardia potrebbe diventare un fattore di rischio (la pressione è nella norma, questa mattina 110/75).
Grazie per l'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, escluse le cose principali, ossia delle tachicardie parossistiche, un ipertiroidismo, un'anemia, attacchi eventuali di panico che si ossono presentare con le stesse caratteristiche, non resta che ipotizzare la carenza di qualche minerale importante per problemi nutrizionali o di malassorbimento (qualora avesse avto epidodi diarroici prima di questi sintomi).

In caso di risposta affermativa, una reintegrazione di sali come potassioe e magnesio potrebero egregiamente combattere la sua fastidiosa sintomatologia. Indaghi anche in tal senso.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi
[#2] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta, proverò a seguire il suo consiglio. Volevo approfittare della sua cortesia e chiederle se anche i formicolii alla guancia sinistra e i dolori-pesantezza alle gambe possano essere dovuti alla carenza di questi minerali. A luglio sono andata dal neurologo che dopo una breve visita (cinque minuti e via) non ha riscontrato nulla di anomalo.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si, possono far parte di un quadro di carenza di magnesio e potassio, compreso malessere generale, affaticamento, irritabilità, insonnia, fascicolazioni muscolari, crampi, formicolii, dolorabilità migranti. A tale proposito (formicolii),conforta che anche l'aspetto neurologico sia stato indagato senza riscontri.
Un mineralogramma (TMA) effettuato su capelli o peli, unghie potrebbe non solo rilevare carenza di minerali ma eventuale accumulo di altri minerali potenzialmente tossici che possono anche dari sintomi di questo tipo, specialmente se lei vive in aree industrializzate, svolge lavori particolari.
Mi tenga al corrente degli sviluppi.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi
[#4] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottoressa grazie per i consigli. Cercherò un ambulatorio nelle vicinanze in cui effettuare il mineralogramma, anche se probabilmente non sarà tanto semplice (almeno così mi è stato detto). Questi sono giorni molto difficili in quanto mia madre è stata ricoverata per un ictus. I miei problemi dunque passano in secondo piano, almeno per il momento.
La ringrazio nuovamente per l'interessamento.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora
certamente sua mamma è la persona più importante in questo momento. Infiniti sinceri auguri per il meglio!

Agnesina Pozzi
[#6] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott. Pozzi, la ringrazio per l'interessamento, mia madre sta molto meglio, la terapia è stata miracolosa. Io invece sto male, devo superare il trauma (ero con lei quando è successo e ho chiamato aiuto). In questi giorni ho tachicardia, ma soprattutto non mi "sento" il braccio destro e faccio fatica a parlare. Penso siano lo stress e l'ansia. E' difficile essere forti in certi momenti, anche se è necessario. Speriamo si risolva tutto per il meglio. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Purtroppo siamo inibiti dal dare terapie di qualunque genere ma esistono rimedi omeopatici per i traumi emozionali che si prendono in dose unica ed alte dinamizzazioni/diluizioni, nonchè rimedi floreali del tutto innocui e d'emergenza. Posso capirla perchè anche a me l'altro giorno è capitato di trovare mia zia anziana distesa a terra, era scivolata e per fortuna ha riportato solo una frattura costale, ma sono letteralmente impazzita al momento per l'angoscia, l'impossibilità di sollevarla da sola, la paura che fosse successo il peggio. Perciò le sono maggiormente vicina.
Per il braccio destro potrebbe trattarsi di un problema sulla cervicale causato da un ipertono muscolare dovuto alla necessita di "mantenere l'attenzione e il controllo sulla situazione". Niente di grave. la paura fa davvero calare la voce e impaccia la parola. Coraggio!

Con affetto
Agnesina Pozzi
[#8] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottoressa, la ringrazio veramente di cuore. Con la paura bisogna convivere, ma farò di tutto per non farla vincere. Siamo foglie al vento e ciò che è successo a mia madre lo ha confermato. Per cui dobbiamo fare veramente di tutto per vivere al meglio.
Cordiali saluti, Francesca