Utente 986XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e da tre soffro di ansia e attacchi di panico.
Probabilmente si tratta di somatizzazione, ma soffro spesso di fitte al petto parte sinistra e tachicardia.
In particolare vorrei segnalare l'episodio di ieri sera: stavo tornando a casa in macchina, avevo più o meno un quarto d'ora di strada da fare. Avevo un forte mal di testa, ero stanca, c'era buio e in più pioveva, insomma, non vedevo bene la strada ed ero un po agitata per questo. Quando ero quasi arrivata a casa mi è venuta una forte fitta, con senso di forte calore, all'altezza del seno sinistro che si è estesa al braccio sinistro e una forte tachicardia. Non potevo fermarmi con la macchina in quella strada, ma non so come ho fatto ad andare avanti agitata com'ero. In questi anni mi è capitato spesso di avere episodi di questo genere, infatti ho fatto un paio di visite cardiologiche e sono andata più volte al pronto soccorso. Per fortuna però mi è sempre stato detto di stare tranquilla, non ho nessun problema tranne la valvola mitrale al limite del prolasso (che non ho ancora capito se è oppure no un problema) e nell'ultima visita un po di tachicardia. Da un paio di mesi mi capita spesso di avere anche palpitazioni e aritmia, per quasto ho fatto una visita cardiologica e gli esami del sangue per la tiroide. Mi è stato detto che potrebbe essere un problema di stipsi e di curare quello....
Allora, io vorrei sapere se è normale che mi vengano spesso fitte al petto e al braccio(sinistro) e se può essere effettivamente un problema di ansia come dice il mio medico, che ascolto troppo il mio corpo e anche le cose normali a cui altre persone non fanno neanche caso io le interpreto come gravi malttie.
Eanche un episodio come quello di ieri da cosa può essere causato?mi ha particolarmente scossa.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, vista la sua sintomatologia e le rassicurazioni del collega che l'ha visitata, debbo ritenere che la sua ipotesi sia la più probabile.
Se le crisi ansiose sono così particolarmente frequenti penso che debba rivolgersi anche ad un consulente psicologo. On line, in assenza di esami strumentali da poter visionare e senza poterla visitare posso solo affidarla alle cure di un collega.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 986XXX

Iscritto dal 2009
Tutti i medici che mi hanno visitata insistono con la rassicurazione, che è quello di cui ho più bisogno. Secondo lei basta questo?
E secondo lei i miei sintomi sonop riconducibili anche ad un problema cardiaco o solo psicologico?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, non conoscendola posso solo affidarmi alla statistica e alla sua descrizione dei sintomi, che, messi su un piatto di bilancia, fanno propendere più verso una problematica ansiosa che non cardiologica.
Saluti