Utente 306XXX
Spero che qualcuno mi possa aiutare,
Sono una donna di 37 anni (madre di tre bimbi), da qualche anno ho vari sintomi, prevalentemente di tipo infiammatorio, senza risposta o diagnosi nonostante i ripetuti test e analisi. Il dottore suggerisce ma non conferma una malatitia autoimmunitaria, forse vascolite.

Nel messaggio intitolato "che malattia autoimmunitaria ho?" del 2007 ho spiegato tutta la mia situazione.

Sono tutt'ora alla ricerca di una spiegazione e vorrei sapere se due cose che mi sono successe potrebbero spiegare il mio incerto stato di salute:
1) 6 anni fa sono stata punta da una zecca. Il test ELISA e' risultato negativo per la Lyme Disease. Pero' ho letto che questo test puo' non essere sufficente e che ci possono essere altre co-infezioni che non risponderebbero a quel test. E' vero?
2) 4 anni fa sono stata punta sul braccio da un insetto volante. La puntura e' stata molto dolorosa ma il dolore si e' trasformato in prurito nei giorni seguenti. Nel sito della puntura non c'e' piu' niente (no rossore, no pezzo di insetto...niente) eppure 6-8 volte all'anno il gonfiore e il prurito ritornano e rimangono per qualche ora. Questo continua a succedere anche a distanza di anni!!! L'ultima volta mi e successo ancora una settimana fa. Anche quando ero sotto cortisonici mi veniva fuori (solo che era un po' piu' piccolo). Potrebbe questa puntura di insetto essere collegata alle mie reazioni immunitarie/autoimmunitarie?.
Quando descrivo questa puntura ai dottori sento sempre una risposta del tipo " questo non l'ho mai visto accadere", "non so cosa dirti", "usa la crema contro il prurito". Nessuno ha mai voluto approfondite la questione.

Spero che una persona, un esperto in queste cose legga questo messaggio e sia disponibile ad aiutarmi!
Grazie in anticipo per il vostro aiuto.
Cristina

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Signora Cristina, effettivamente non è facile però non è la prima che vedo perchè una puntura può provocare una reazione locale che può ricomparire a distanza di tempo, tutto dovuto ad un microclima locale. Non dipende da un'alterazione immunitaria sistemica. Normalmente uso cortisone crema oppure antistaminici per via orale.
Per quanto riguarda la puntura della zecca credo che la negatività escluda una forma infettiva.
Cordiali saluti.